Richiedi una consulenza in studio gratuita!

MANCANZA DI REGIA UNIFORME PER IMPRESE ITALIANE


COME FA OGGI UN IMPRENDITORE A CREARE UN BUSINESS PLAN SENZA SICUREZZA TEMPORALE ? L'ASSENZA POLITICA DI PROGRAMMAZIONE ECONOMICA ITALIANA A 3/5 ANI
MANCANZA DI REGIA UNIFORME PER IMPRESE  ITALIANE
LE RICHIESTE DI OGGI, DELLE NOSTRE IMPRESE ITALIANE OSSERVANDO L'ANDAMENETO GLI ULTIMI 35 RISULTATI EMERGONO LA MANCANZA DI :
1)UNA LEALTA' POLITICA DI ETICA PROFESSIONALE CHE OGGI NON SEMBRA ANCORA ESISTERE ;
2)DI AVERE DEI PARAMETRI CERTI SUI QUALI CONFRONTARSI SIA PER LE FAMIGLIE CHE VIVONO DI LAVORO DIPENDENTE,CHE ANCOR DI PIU' PER LE FAMIGLIE DI IMPRENDITORI O PROFESSIONISTI SOGGETTI IVA ;
3)UNA PREDISPOSIZIONE DI UNA BASE DI CALCOLO SU CUI APPLICARE LA TASSAZIONE CON PREAVVISO DI ALMENO 6 MESI PRIMA DELLA LORO APPLICAZIONE ;
4)L'OBIETTIVITA DI VOLER OSSERVARE LA REALTA ECONOMICA AZIENDALE SETTORIALE PER PORRE I GIUSTI AGGIORNAMENTI IN ETINERE ;
5)LA PREDISPOSIZIONE DI UN REPORTING PER AGGIORNARE LE MUTATE CONDIZIONI DI RICCHEZZA PRESENTI NEL NOSTRO PAESE,RILEVANDOLO SIA AI VARI LIVELLI DI REDDITI REGIONALI , COMUNALI , E REGIONALI , SIA A LIVELLO DEI PATRIMONI OGGI ESISTENTI;
6)LA PRESA D'ATTO DI UNA MANCANZA DI PROGRAMMAZIONE ECONOMICA FONDATA SUI NUOVI DATI EMERSI A LIVELLO STATISTICO (rilevazione giugno per analisi dati anno scorso con rettifiche valide dal 01 gennaio anno successivo RISPETTO A QUELLO OSSERVATO);
7)LE CARENZE POLITICHE STRUTTURALI PER ASSENZA DI CONTROLLO PERIODOCO DEI RISULTATI DELLA FORMAZIONE SCOLASTICA ;
8)UNA ATTIVITA' DI CONTROLLO SULLA LIBERTA CONCESSA AI DOCENTI DI POTER SVOLGERE O NON PROGRAMMI MINISTRIALI FISSATI DALLA NORMATIVA SPESSO OGGI NON IL LINEA CON LE RICHIESTE DEL MONDO DEL LAVORO SIA A LIVELLO NAZIONALE CHE INTERNAZIONALE ;
9) DEL MIGLIORAMENTO PREVISTO DALLA LEGGE 107 NEL PRENDERE ATTO DI TALE REALTA SCOLASTICA ITALIANA , RICHIEDENDO SIA LA SUA PROGRAMMAZIONE SCOLASTICA INIZIALE DA RENDICONTARE AL FINE DI PER OTTENERE UN GIUSTO MIGLIORAMENTO DI TUTTO IL LIVELLO FORMATIVO NAZIONALE ;
10)DELL'OBBLIGATORIETA' NEL PASSATO DI AVERE UN CONTROLLO SCOLASTICO TRIENNALE PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO SCOLASTICO STESSO;
11)CONTROLLO PREVENTIVO DI SAPER PREMIARE O A BOCCIARE LE SCUOLE CHE SONO APPARSE MENO EFFICINTE E CHE HANNO OTTENUTO RISULATI MENO EFFICACI RISPETTO ALLE ALTRE SCUOLE CONCORRENTI CERCANDO DI MIGLIORARE PER QUANTO FOSSE EMERSO , GLI OBIETTIVI AZIENDALI DICHIARATI DALL'ISTITUZIONE STESSA , INDIVIDUANDO LE STESSE MODALITA' PER TENTARE DI RAGGIUNGERLE ;
12)DEL CONFRONTO CON IL SISTEMA AZIENDALE PER LA PREDISIPOSIZIONI DELLO STESSO BUSINESS PLAN 3 O 5 ANNI E SUO CONTROLLO ;
13) LA MANCANZA DI AVERE UNA RENDICONTAZIONI TRIMESTRALE O SEMETRALE A POSTERIORI DEI RISULTATI PASSATI PER TENTATRE UN RISANAMENTO DI TUTTO IL SISTAMA ECONOMICO FORMATIVO E PRODUTTIVO NON ANDANDO OLTRE IL LIMITE MASSIMO DI 6 MESI PER ESSERE CHIAMATI A RENDICONTARE ;
14)L'ASSENZA DI UN CONTROLLO ISTITUZIONALE PER ADEGUARE IL SISITEMA FORMATIVO DELL'ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO E UNIVERSITARIA AL MONDO DEL LAVORO COME GIA' ACCADE NEGLI ALTRI STATI MONDIALI;
15)L' ASSENZA DI UN SEVERO E PUNTUALE CONTROLLO SULLA PROGRAMMAZIONE SCOLASTICA ANCORA NON IN LINA AL MONDO DL LAVORO NELLE SCUOLE ITALIANE DI SECONDO GRADO ;
16)L ' ASSENZA DI RICONOSCIMENTO GERARCHICO DELLA MERITOCRAZIA DEI PROGRAMMI SVOLTI DURANTE L'ANNO SCOLASTCO IN STRETTA RELAZIONE CON IL MONDO DEL LAVORO SIA A LIVELLO DELLA SINGOLA ISTITUZIONE SCOLASTICA SIA A LIVELLO INTERNO CHE A MAGGIOR RAGIONE ALIVELLO MINISTERIALE;
17)LA MANCANZA D UN CONTROLLO MINISTERIALE SUI PROGETTI SCOLASTICI PRESENTATI DAI SINGOLI DOCENTE IN SEGRETERIA DIDATTICA DEL PROPRIO ISTITUTO ANCORCHE INVIATI VIA LEGALMAIL O PEC ALLA PEC DELL'ISTITUZIONE SCOLASTICA CHE SONO STATI NASCOSTI O NON TRATTATI DURANTE LO STESSO COLLEGIO DOCENTI DELLO STESSO ISTITUTO SCOLASTICO INTERESSATO ;
18) LA MANCANZA DI PROFESSIONALITA' SULLE COMPETENZE ACQUISITE DAI NOSTRI STUDENTI RISPETTO A QUANTO RICHIESTO OGGI DAL MONDO DEL LAVORO ;
19) LA RICCORRENTE MANCANZA DELL'INFORMATIVA ININIALE DI BASE SIA PER GLI IMPRENDITORI O I PROFESSIONISTI CHE SPESSO NAPRONO LE PARTITE IVA SENZA CONOSCERE LE SCADENZE DA RISPETTARE DOPO AVER PREDISPOSTO IL PROPRIO BUSINESS PLAN DAVANTI ALLA PROPRIA BANCA O AI GLI SOGGETTI FINANZIATORI ANCHE SE NON SEMPRE PRESENTATO;
20)LA MANCANZA DI UNA INFORMATIVA OBBLIGATORIA DEL SETTORE DELLE PARTITE IVA PER EVENTUALE CARENZA DI CONOSCERE A PRIORI PER LE VARIE SCADENZE ANNUALI POSTE A CARICO DEI SINGOLI SOGGETTI IVA ;
21)LA MODIFICHE DELL'OBBLIGATORIETA' DI AVER PRESO ATTO DELL'ESISTENZA DEL SISTEMA DI CONTROLLO DEI SOGGETTI IVA PER CONTROLLARE I SUOI DATI AZIENDALI SIA CON IL SISTEMA DI CONGRUITA' DEL PROPRIO REDDITO CHE DEVE RISULTARE CONGRUO, NORMALE , E CORENTE ;
22)LA TARDIVA OSSERVAZIONE PROVENIENTE DAL SISTEMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI DOVER ACCERTARE L' INADEGUATEZZA RILEVATA DALLA P,A. PER IL SOGGETTO IVA ; 23)LA MANCANZA DI UN SISTEMA DI CONTROLLO AZIENDALE SIA INTERNO OGGI ANCORA NON OBBLIGATORIO , CHE ESTERNO , CHE RENDICONTA TUTTE LE IPOTESI DI CRISI AZIENDALI NON PRESE ANTICIPATAMENTE IN CONSIDERAZIONE ; 24)LA TARDIVA CONOSCENZA DEL CONTROLLO STATALE DELLA PUBBLICA AMNISTRAZIONE DI NON AVERE RESO OBBLIGATORIO PER I DOCENTI LA PREVENTIVA RENDICONTAZIONE DELI RISULTATI OTTENUTI NEI PRECEDENTI ANNI PER GLI STESSI INDIRIZZI SCOLASTICI , AL FINE DI POTER COMPRENDERE ED ANALIZZARE LA SITUAZIONE SCOLASTICA RENDICONTATA PER COMPRENDERE LE CAUSE DEL MANCATO RAGGIUNGIMENTO NEI PRECEDENTI ANNI SCOLASTICI IL GIUSTO LIVELLO DI EFFICACIA E DI EFFICIENZA FOMATIVA ORA DA DOVER RAGGIUNGERE NON SOLO DENTRO IL NOSTRO SISTEMA SCOLASTICO MA COME EFFETTO MOLTILICATORE ANCHE VERSO TUTTI I VARI E FUTURI LIVELLI NON SOLO SCOLASTICI , MA ANCHE PROFESSIONALI , ED IMPRENDITORIALI.NON PER QUESTO ,LO STATO ANDRA A PREMIARE LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE PIU PRODUTTIVE ED EFFICENTI.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

La Legge di Bilancio 2017 e i regimi contabili

La scelta della tipologia di contabilità per le imprese industriali, commerciali, artigianali e per i singoli professionisti minori

Continua

"Vogliamo lavorare": sfida della L.107 dal 16/07/15

Riforma della scuola sotto il Governo Renzi, il compito dei docenti potenziatori per svecchiare metodologie tradizionali grazie alle nuove tecnologie

Continua

Come attuare la ripresa delle nostre attività

Il Disegno di un "Prototipo Vincente" di Business Plan nel settore formativo della nostra Scuola italiana

Continua

L' imprenditorialità dentro la scuola italiana

Il punto della situazione dopo la Legge di Stabilità e prima della diretta di Telefisco 2017 dentro le nostre istituzioni scolastiche di II grado

Continua

L'ingegneria finanziaria strutturata del Paese

In un contesto molto dinamico e competitivo, le politiche economiche devono garantire il successo del sistema di accrescimento del benessere sociale

Continua

Fondi strutturali 2017 in arrivo per la crescita del PIL

Partecipiamo alla richiesta dei fondi agevolati 2017 per ampliamento del nostro business. <br />Possibili scelte tra Start Up e opzione per rete aziendale

Continua

L'imprenditorialità dentro la scuola italiana

La ricchezza economica e finanziaria dentro la nostra scuola di II grado e università. <br />Questa è la direzione obbligata per rendere il Paese vincente

Continua

La scuola del futuro insieme alle aziende

Indicazioni che possono aiutare a comprendere e ad utilizzare gli strumenti e i mezzi applicati nella formazione dell’istituzioni scolastiche

Continua

Fondi per la scuola: aziende, imprese e professionisti

Vediamo i punti forti e debiti del Paese. Nuovi approcci e programmi per la creazione di un vero network tra scuole, aziende, imprese e professionisti

Continua

Bilancio di esercizio, network e obiettivi aziendali

Indicazioni per predisporre un bilancio d'esercizio 2016 con indicazioni di semplice esecutività per stimolare la creazione di un vero network attivo

Continua

IN ATTESA DEL DEF E IL PUNTO NOVITA FISCALI

LE LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA DA INVIARE IN VIA TELEMATICA ; <br />LO SPESOMETRO 2017 DEL 1 SEMESTRE 2017 ENTRO IL 16-10-2017; <br />REDDITI-770 ENTRO 31-10-2017

Continua

LO STIMOLO IMPRENDITORIALE CON L' ECONOMIA 4.0

1)ASSENZA POLITICA;2)QUADRO NORMATIVO INCERTO;3)INTERNAL CONTROL;4)LA FORMAZIONE SCOLASTICA 5)LA CARENZA DI CONTROLLO INTERNO ED ESTERNO;I BUDGET.

Continua

LO STIMOLO IMPRENDITORIALE E LE NOSTRE ISTITUZIONI

LA CREAZIONE DI IDEE - COME PRESENTARLE - ;COME DIFFONDERLE- COME MOLTIPLICARLE: <br />VENTIQUATTRO PUNTI DA POTER RIFLETTERE ED ANALIZZARE E SUI LIMITI :

Continua

LO STIMOLO IMPRENDITORIALE E LE NOSTRE ISTITUZIONI

VENTIQUATTRO MOSSE PER POTER MIGLIORARE

Continua

Roma, la sfida del futuro dopo il summit di Lisbona

La nuova fiera di Roma e la sfida da vincere per tornare grandi 01-03-12-2017 se vogliamo veramente tornare produttivi e ripianare il debito pubblico!

Continua

LE NOVITA' EMERSE DALLA LEGGE FINANZIARIA 2018

La Legge di Bilancio 2018 approvata definitivamente in un solo Articolo con i suoi 1247 commi: <br /> Sintesi :Novità- Fisco-Lavoro-Altre

Continua

Le novità emerse dalla Legge finanziaria 2018

La Legge di Bilancio 2018 approvata definitivamente. Un solo articolo con 1247 commi. Novità su Fisco e Lavoro

Continua

L'evoluzione sociale con la scuola digitale 2018

La soluzione per la rinascita del nostro sistema economico e sociale

Continua

Anteprima Legge Bilancio prima di Telefisco 2018

I singoli punti da dover approfondire prima della diretta del giorno 01-02-2018

Continua

Digitalizzazione, formazione e produzione

Politiche di sviluppo e piano attuativo per uscire dalla crisi. Lo sforzo del Miur e delle altre istituzioni per rilanciare l`economia del Paese

Continua