Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Provvedimento di ammonimento: come difendersi


Il provvedimento di ammonimento è uno strumento amministrativo previsto dalla L.38/2009 a supporto dell'art. 621 bis c.p. "Atti Persecutori"
Provvedimento di ammonimento: come difendersi

Il provvedimento di ammonimento è uno strumento amministrativo previsto e disciplinato dalla Legge 23 aprile 2009, n.38, a sostegno della fattispecie di reato di "Atti Persecutori" e/o stalking, di cui all'art. 621 bis c.p.

L'ammonimento può essere richiesto dalla vittima, formulando istanza al Questore territorialmente competente, ove i fatti sono stati commessi (reato abituale).

Il soggetto destinatario dell'ammonimento può presentare delle memorie difensive entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento stesso, al Prefetto della Provincia.

Trascorso inutilmente tale termine, può proporre ricorso al TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) entro 60 giorni dalla notifica dell'atto.

Gli strumenti di tutela a supporto del soggetto nei confronti del quale vengono attribuite condotte persecutorie sono usufruibili nel caso in cui non venga sporta alcuna denuncia-querela da parte della vittima interessata.

In caso contrario, il reato sarà procedibile d'ufficio. Il provvedimento di ammonizione, essendo uno strumento amministrativo, non verrà riportato nel casellario giudiziario del soggetto attivo della condotta illecita, contrariamente a quanto previsto per le sentenze di condanna definitive.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

E' possibile costituirsi parte civile se l'assicurazione ha già pagato?

E' possibile costituirsi parte civile nel processo penale se l’assicurazione ha già provveduto al risarcimento dei danni?

Continua

Riapertura delle indagini a seguito di archiviazione

E' possibile procedere alla richiesta di riapertura delle indagini preliminari ai sensi dell'art. 414 c.p.p., a seguito di archiviazione di un caso rimasto irrisolto

Continua

Lo stalking condominiale: atti persecutori nei confronti dei vicini di casa

Il delitto di stalking condominiale viene annoverato nella fattispecie di atti persecutori di cui all’art. 612 bis c.p. dalla Corte di Cassazione

Continua

"Blue Whale Challenge": considerata reato per istigazione al suicidio

La pratica del "Whale Challenge" si diffonde all'interno di un contesto sociale che funge da terreno fertile per gli adolescenti annoverandosi tra le figure di reato

Continua

La celebrazione del processo penale da remoto

A distanza di 1 anno, lo scenario pandemico dovuto dal divulgarsi del virus ha toccato e stravolto anche il mondo della Giustizia e il modus operandi procedurale

Continua

Il reato di femminicidio in Italia

Il reato di femminicidio e l'evoluzione del legislatore a tutela e protezione delle vittime dei reati di genere nel Codice Penale

Continua

Usura e riciclaggio: cause di risoluzione nei contratti di appalto

I reati di usura e riciclaggio, configurabili nell'ambito dei contratti di appalto, rappresentano cause di risoluzione dell'istituto giuridico civilistico

Continua

Procedimento per decreto penale di condanna

Il procedimento per decreto penale di condanna quale rito speciale espressamente previsto dall'art. 459 C.P.P.

Continua

Come difendersi dalla falsa testimonianza processuale?

Consapevole della responsabilità penale e civile che assumo con le mie dichiarazioni,mi impegno a dire tutta la verità e non nascondere nulla di quanto a mia conoscenza

Continua