Salute e sicurezza: una ricchezza da salvaguardare


Sicurezza, formazione, informazione e addestramento del personale e molti altri adempimenti caratterizzano oggi il contesto in cui operano le Pmi
Salute e sicurezza: una ricchezza da salvaguardare
Sicurezza, formazione, informazione e addestramento del personale e molti altri adempimenti caratterizzano oggi il contesto in cui si trovano ad operare le Pmi. L'impresa non deve solo essere virtuosa sotto un profilo economico-finanziario, ma deve essere caratterizzata da un modello organizzativo etico-sociale e funzionale alla tutela della salute e della sicurezza delle figure che vi prestano, al suo interno, le proprie capacità e competenze.

Il mondo del lavoro muta,cambiano i sistemi di aggregazione, cambiano i know-how tecnologici delle imprese e soprattutto è stato indotto al cambiamento il significato del termine "salute" - non più identificato solo con l'assenza della malattia e/o infortunio. Ad oggi il D.L.GS 81/2008 e smi, entrato prepotentemente nel mondo del lavoro come ex. legge 626 nel 1994, sta finalmente trovando forma e sebbene sostenuto principalmente dalle azienda più che dalle istituzioni. Per la prima volta dal 1994 numerose aziende iniziano ad operare in funzione di scelte e di politiche aziendali concrete, etiche e soprattutto sicure.

Taluni enti, a fronte della crisi economica e sociale che già pesantemente ha colpito e colpisce le aziende hanno pensato di promuovere un sostegno al sistema impresa mettendo a disposizione incentivi volti al miglioramento delle condizioni dei livelli di salute e sicurezza.
Per l'avvio di nuove attività i Suap (sportello unico delle attività produttive) richiedono la compilazione di moduli telematici relativi alla gestione e prevenzione nei luoghi di lavoro, alcuni permettendo di dialogare in maniera moderna, anche se non semplice, facendo crescere i servizi di prevenzione collettiva e migliorando le azioni di controllo al fine di accrescere salute e sicurezza.

Pur nella consapevolezza che salute e sicurezza rappresentano una ricchezza da salvaguardare, volendo fare il punto su quanto realizzato a tutt'oggi è auspicabile una sburocratizzazione e trasparenza nonchè un confronto con gli enti preposti anche ai controlli al fine di creare percorsi e interpretazioni comuni a tutti, di semplificazione e di eliminazione di certificazioni inutili.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Family business, una risposta alla crisi

Il capitalismo familiare è la forza del nostro sistema,il pilastro dello sviluppo economico civile italiano

Continua

L'AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO E I RUOLI DEL PROFESS

Ogni persona possiede bisogni ed aspirazioni espressi nel suo mondo di relazioni e sviluppati nel suo habitat, che la rendono un essere specifico

Continua

Madeira, Pianificazione fiscale e internazionale

Madeira è una regione pienamente integrata in Portogallo e nell'Unione Europea, gode di stabilità politica e sociale e come regione autonoma gode di...

Continua