Stop ai voucher lavoro


Il Governo elimina i voucher lavoro e ripristina responsabilità solidale negli appalti
Stop ai voucher lavoro
Il Governo ha approvato un decreto legge con il quale ha abolito il sistema del lavoro accessorio (c.d. voucher).
Il Consiglio dei Ministri nel giorno di venerdì 17 marzo 2017 ha approvato un decreto legge, pubblicato in tarda serata sulla Gazzetta Ufficiale, e già in vigore, il cui scopo evidente è stato quello di evitare la consultazione referendaria prevista per il prossimo 28 maggio, in cui i cittadini sarebbero stati chiamati a pronunciarsi sull’abrogazione dell’istituto del lavoro accessorio e su alcuni aspetti della disciplina della responsabilità solidale del committente nei confronti dei dipendenti dell’appaltatore.
A seguito quindi dell’entrata in vigore del DL 17 marzo 2017 n. 25 oltre ad interrompere l’utilizzo dei voucher-lavoro, si è ha contestualmente abolito anche le limitazioni alla responsabilità solidale negli appalti.

Fase transitoria: nonostante il sistema dei "voucher" sia stato abolito a far data dal 17 marzo, è prevista una fase transitoria per l’intero 2017, durante la quale si potranno utilizzare i voucher già acquistati ma non si potranno però acquistarne di nuovi.
Per quanto riguarda la disciplina della responsabilità solidale del committente con l’appaltatore, nonché con gli eventuali subappaltatori, per i trattamenti retributivi dei lavoratori impiegati nell’appalto, il decreto ripristina il precedente testo dell’art. 29 del DLgs. 276/2003, eliminando quelle parti della norma oggetto del quesito referendario. Viene così meno sia la possibilità per i contratti collettivi nazionali di escludere la responsabilità solidale, sostituendola con procedure di controllo e verifica della regolarità complessiva degli appalti, sia la necessità per il lavoratore che intenda far valere la responsabilità solidale del committente di convenire in giudizio anche l’appaltatore e di agire in via esecutiva prima nei suoi confronti, qualora il committente abbia eccepito in giudizio il beneficio della preventiva escussione.

Articolo del:


di Studio Associato Doccini

Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse