Abusi su bambini e anziani: ok alle telecamere


La Camera dei Deputati ha dato via libera alla proposta di legge che prevede l’uso di telecamere negli asili e nelle strutture per anziani
Abusi su bambini e anziani: ok alle telecamere

La Camera dei Deputati ha votato a favore della proposta di legge che permette l'installazione di telecamere a circuito chiuso negli asili e nelle strutture socio assistenziali per anziani, sia pubblici che privati.I voti favorevoli sono stati 279, 22 i voti contrari, tra cui quelli di Sinistra Italiana, mentre 69 gli astenuti, tra cui i deputati del Movimento 5 Stelle. Ora la proposta di legge passa al Senato.

La legge punta a prevenire tutti gli abusi compiuti sui soggetti più deboli e indifesi della società, quali sono i bambini e gli anziani. Sono, infatti, troppi i casi di arresti di maestre o di assistenti socio-sanitari che compiono atti di violenza e maltrattamenti su bambini e anziani indifesi.

L’ultimo caso, in ordine di tempo, è avvenuto in una casa di riposo per anziani di Acerna, in provincia di Salerno, dove gli anziani e i ricoverati con problemi psichiatrici erano sottoposti a maltrattamenti e vessazioni. Le telecamere nascoste delle forze dell’ordine hanno ripreso delle scene raccapriccianti: pazienti picchiati, trascinati a terra, offesi o lasciati senza cibo.

Dopo mesi di indagini, 18 persone (l’amministratore della casa di riposo e 17 dipendenti) sono state raggiute dalla misura interdittiva di divieto di esercitare la gestione della casa di riposo e di svolgere la professione di operatore socio-assistenziale.

Proprio casi del genere hanno spinto il Parlamento a prendere provvedimenti.
In base alla proposta di legge passata alla Camera, le strutture possono installare delle videocamere a circuito chiuso a patto che i lavoratori ne siano informati e le riprese siano cifrate con codici che siano a disposizione solo della magistratura o di organismi autorizzati dalla stessa magistratura. Ciò perché l’unica a essere titolata a vedere le immagini è proprio la magistratura.

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Diritto penale criminale