Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Come viene pagato il Consulente Finanziario


Uno dei misteri che avvolgono il mondo della consulenza finanziaria sta nelle modalità attraverso la quale viene pagato il consulente finanziario
Come viene pagato il Consulente Finanziario

Spesso i miei clienti non si pongono questa domanda oppure posso pensare che non abbiano la voglia di chiedermi informazioni più dettagliate rispetto a questo aspetto che è molto importante.

Colgo l'occasione, quindi, per fare un po' di chiarezza perché alla base del rapporto con i miei clienti c'è prima di tutto la fiducia, e quindi mi sembra doveroso far capire bene come è regolato il nostro rapporto economico.

Secondo una recente indagine della Consob italiana il 45% degli investitori dichiara di non sapere come venga retribuito il servizio, addirittura il 37% pensa che il consulente lavori gratis.

E' come pensare che il medico di base, visto che non fa pagare i suoi interventi viva di aria, invece anche lui riceve una retribuzione dallo Stato e, quindi, in realtà ognuno di noi paga un piccolo pezzo del suo onorario con le proprie tasse, a prescindere dal fatto che ne usi o meno i servizi.

 

Le principali fonti di reddito del consulente finanziario

Le commissioni di ingresso: alcuni strumenti finanziari richiedono di pagare delle commissioni di ingresso nel momento in cui si sottoscrive il contratto. Queste commissioni variano da prodotto a prodotto e possono arrivare in alcuni casi anche ad un 3%.

Facendo un esempio, se io investo €10.000 in uno strumento finanziario che prevede il 3% di spese iniziali in realtà il mio patrimonio netto investito darà di € 9.700.
Le €300 euro di spese iniziali verranno distribuite tra la banca e il consulente finanziario in base ad un accordo tra queste due patri.
A questa tipologia fanno parte anche le commissioni sull'acquisto e vendita di singole obbligazioni e azioni.
Quindi ogni volta che viene eseguito un acquisto o una vendita di singoli titoli, il cliente paga e il consulente guadagna una parte di tale spesa.

Le commissioni di riscatto: con le stesse modalità, alcuni strumenti potrebbero prevedere delle penali di riscatto anche più alte rispetto a quelle di sottoscrizione. Si può addirittura arrivare al 5%.
Solitamente vengano applicate con diversi scopi: disincentivare il cliente a liquidare prima della maturazione del giusto orizzonte temporale; fare un'azione per trattenere il cliente e creargli “un danno” qualora volesse cambiare intermediario ecc...
Nella maggior parte dei casi queste spese vengono interamente trattenute dagli intermediari e i consulenti non ne beneficiano direttamente.

La fonte di reddito prevalente di un consulente finanziario derivano dalle Commissioni sul patrimonio in gestione.
Gli strumenti finanziari, infatti, per la maggior parte prevedono un costo di gestione annua che viene prelevato direttamente da chi gestisce tali strumenti e che è una percentuale della somma investita.
Il cliente, quindi, non si rende conto dell'esborso perché non gli viene evidenziato e continuerà a vedere il valore dei propri investimenti al netto di tali spese.
E' per questo che molti non si rendono conto di pagare il servizio.
Tale commissione di gestione, viene distribuita come compenso tra il gestore (Morgan Stanley, Pimco, Franklin Templeton ecc...), la Banca e il consulente  finanziario.
E' da queste commissioni che il consulente ricava il suo reddito stabile e periodico.
La quantità dipende dagli accordi che egli ha con la propria banca.

 

Qual è il patto di sevizio di Elisa?

Nel mio caso specifico, mediamente peso sui vostri investimenti con lo 0,36% del patrimonio che mi date in gestione, che corrisponde ad un ricavo lordo di € 360 all'anno ogni € 100.000 gestiti.
E' chiaro, quindi, che se il vostro portafoglio subisce delle perdite, guadagnerò di meno anch'io, quando invece la gestione produrrà per voi rendimenti, anche il mio reddito aumenterà.

Fortunatamente il mio fornitore di servizi è una banca che non mi remunera in modo diverso in base agli strumenti che utilizzo, lasciandomi quindi piena libertà.

Ma dove sta andando il mio mondo? Pare che arriverà presto il giorno in cui anche noi consulenti finanziari, come tutti i liberi professionisti emetteremo direttamente la fattura ai nostri clienti.

Questo è un auspicio che faccio a voi, perché avrete maggiore consapevolezza e potrete scegliere il consulente che vi offrirà la migliore combinazione tra servizi resi e costi. Ma è un auspicio che faccio anche a me, perché sarà facilmente valutabile come “faccio la differenza” attraverso la pianificazione, il monitoraggio, la mia attenzione alla formazione, il servizio clienti, i contenuti divulgati, l'educazione finanziaria e tanto altro.

Dare sempre il massimo è la parte migliore del mio lavoro!

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Come investire oggi i propri risparmi

Cosa fare con i propri risparmi oggi che Il mondo è cambiato? Trasformiamoci da risparmiatori ad investitori con tempo, metodo e il giusto compagno di viaggio

Continua

Coppie senza figli, chi eredita?

Gli strumenti a disposizione per tutelare il patrimonio delle coppie senza figli in caso di premorienza di un coniuge

Continua

TFR, perchè averlo farà la differenza

Come poter integrare la pensione INPS per mantenere il proprio tenore di vita utilizzando il TFR

Continua

Il testamento, così importante e così poco utilizzato...

Il testamento: uno strumento che riserva importanti facoltà a chi lo redige, ma che in Italia viene utilizzato solo dal 5% delle persone

Continua

Fondo pensione, perché è così importante

Solo il 23% dei lavoratori dipendenti ha aderito a fondi pensione. I più penalizzati saranno i giovani di oggi

Continua

Investiamo più soldi per avere più soldi, ma è davvero così?

Su questa affermazione siamo sicuramente tutti d’accordo.

Continua

Come assicurarsi una vecchiaia serena

Tra i bisogni della persona, quello di assicurarsi una vecchiaia serena è il più gettonato. Ecco come fare

Continua

Conto corrente cointestato, di chi sono i soldi?

Il conto cointestato è molto diffuso, eppure le sue implicazioni sono tutt’altro che semplici

Continua

Il rendimento è un premio al rischio assunto

Quando vi chiedete come mai guadagnate poco, ricordatevi anche quanto siete disposti a rischiare

Continua

Cos'è libra, la nuova valuta di facebook?

Libra sarà utilizzabile solo dal 2020 e permetterà di scambiarsi denaro senza passare per il tramite di una banca

Continua

Come fare i conti con la longevità

E' necessario avere un progetto finanziario personalizzato per la sicurezza finanziaria nel futuro

Continua

Un obiettivo di risparmio con molteplici rendimenti: l'Università

Risparmiare per poter garantire ai propri figli un grado di istruzione di terzo livello è uno degli investimenti a più alto rendimento atteso

Continua

La nostra immortalità dipende dalla luna

Come fare per rendere immortale il nostro patrimonio, in modo che produca sempre la rendita necessaria per poter mantenere il nostro tenore di vita?

Continua

Coronavirus e mercati finanziari, quali effetti?

Come e se l'allerta globale derivata dal diffondersi del Coronavirus può incidere sui vostri risparmi

Continua

Le domande al consulente: 1° Puntata

Perchè non siamo usciti 15 giorni fa dai mercati, quando c'erano i primi segnali?

Continua

Le domande al consulente: 2° Puntata

Perchè dicono che questo sia il momento giusto per investire? Come fai a dirlo con certezza?

Continua

E che brexit sia!

La Gran Bretagna è ufficialmente fuori dall'Unione Europea

Continua

Perché entrare e uscire dai mercati è controproducente?

Fa più danno non partecipare ai migliori giorni di crescita successivi allo storno che non beccarsi lo storno stesso

Continua