Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Essere "cassettista" in un mondo di tassi a zero


Ecco come non rinunciare alla struttura "buy and hold" investendo in titoli azionari di società con solidi cash flow
Essere "cassettista" in un mondo di tassi a zero

 

La decisione del governatore della Banca Centrale Europea di mantenere invariati i tassi d'interesse per tutto il 2019, deve condurci ad una serie di riflessioni.

Da un lato, questa decisione ha un impatto positivo su chi ha intenzione di contrarre un mutuo potendo ancora trovare soluzioni molto convenienti; dall'altro, pone importanti interrogativi a chi vuole trovare una soluzione d'investimento per i propri risparmi. L'asset class obbligazionaria, da sempre molto apprezzata dal risparmiatore italiano, per il basso profilo di rischio e la rendita generata sotto forma di cedole, ha rendimenti molto risicati e potrà nascondere insidie quando si giungerà ad un cambio netto della politica monetaria con il rialzo dei tassi d'interesse (ad ogni 1% di aumento dei tassi d'interesse, corrisponde una perdita, in conto capitale di circa 7%).

Occorre, necessariamente, iniziare a guardare sempre più con attenzione al mercato azionario: metodo e disciplina d'investimento, attraverso l'investimento in piani d'accumulo del capitale, possono aiutare ad avere ottimi risultati anche dove, di solito, si percepisce maggior rischio e l'emotività può giocare brutti scherzi.

In questa logica, l'orizzonte temporale d'investimento deve essere necessariamente di medio/lungo termine, per consentire di ottenere buoni risultati. Questa ultima considerazione non contrasta con il paradigma che da sempre ha caratterizzato l'investitore italiano, il quale tradizionalmente acquista l'obbligazione per portarla alla scadenza. Poniamoci, dunque, la seguente domanda.

C'è una qualche differenza, a livello di orizzonte temporale, tra l'acquisto di un titolo obbligazionario decennale e l'impiego del proprio capitale sul mercato azionario, che di norma, richiede pressoché lo stesso impegno temporale?

Se poi decidessimo di effettuare l'investimento verso titoli azionari di società con solidi cash flow, in grado di remunerarci per il rischio assunto anche attraverso l'erogazione di dividendi cospicui e costanti nel tempo, avremmo raggiunto l'obiettivo di mantenere in essere la classica struttura "da cassettisti" - "buy and hold" per utilizzare un termine anglosassone.

Naturalmente il rischio, inteso come volatilità, assunto nella diversa veste d'investimento, sarebbe maggiore, ma avremmo maggiori possibilità di ottenere, nel tempo, una migliore allocazione del capitale.

Come sottolineato in precedenza, i rendimenti sul mondo obbligazionario sono e saranno ancora molto ridotti per diverso tempo e non esenti dal rischio di incorrere in perdite in conto capitale.

Metodo e disciplina d'investimento, cardini della finanza comportamentale, devono aiutare il risparmiatore a confrontarsi con questa nuova prospettiva.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

"Whatever it takes": approcciare il mercato azionario in vista di un rialzo dei tassi d'interesse

Value o growth investing? Quale migliore approccio se i tassi d'interesse iniziano a risalire?

Continua

Piano di accumulo del capitale: un antidoto alla volatilità dei mercati

L'articolo ha lo scopo di evidenziare i principali vantaggi del piano di accumulo del capitale

Continua

Mercati al ribasso: l'ansia è cattiva consigliera

Offrire uno spunto di riflessione per sapersi destreggiare in presenza di mercati in discesa

Continua

Gestione del tfr: perchè scegliere il fondo pensione?

Ecco i tratti salienti della destinazione del tfr per lavoratori e imprese

Continua

Previdenza complementare: quanto versare?

Ecco alcuni spunti sulla necessità di iniziare per tempo ad analizzare la propria posizione previdenziale

Continua

Ci siamo mai chiesti come investire i propri risparmi?

Perchè investrire i risparmi? E quali sono le motivazioni che guidano le nostre scelte d'investimento?

Continua