Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Il rilascio di estratti plurilingue: la Convenzione di Vienna


Gli estratti plurilingue di atti stranieri, la loro automatica validità sulla base della Convenzione di Vienna del 1976.
Il rilascio di estratti plurilingue: la Convenzione di Vienna

Il rilascio di estratti plurilingue di documenti stranieri: la Convenzione di Vienna del 1976

Premessa

In questo articolo, cercherò di occuparmi dell’obbligatorietà o meno di tradurre e legalizzare alcuni documenti esteri presso le opportune autorità Consolari affinché si possa procedere con la trascrizione degli stessi in Italia.

Innanzitutto i documenti di cui si parla riguardano il diritto di famiglia in genere, e sono gli atti di nascita, di matrimonio e di morte, che spesso vengono generati dallo Stato straniero in cui le persone si trovano al momento dell’evento, ma che inevitabilmente diventano utili in Italia per ottenere il rilascio del permesso di soggiorno per un famigliare ad esempio, o di un passaporto, per la richiesta della cittadinanza italiana, oppure per eseguire una successione ereditaria.

La domanda che bisogna porsi è: per poter essere validi in Italia, devono essere tradotti e legalizzati gli atti stranieri emessi da ogni Stato? La risposta è no, sicuramente per gli Stati che hanno ratificato la Convenzione di Vienna del 1976.

Oggetto della Convenzione

La Convenzione regolamenta il rilascio degli estratti plurilingue relativamente agli atti dello stato civile delle persone, per i Paesi che l’hanno ratificata: Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Capo Verde, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Italia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia del Nord, Moldova, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Turchia. In Italia la presente Convenzione è entrata in vigore il 30 luglio 1983.

Il contenuto della Convenzione

Senza avere la pretesa di spiegare nel dettaglio il contenuto della Convenzione di Vienna, è però importante sapere che è stata voluta dagli Stati sopra citati per agevolare la circolazione degli atti relativi allo stato civile delle persone, senza necessità della legalizzazione presso le competenti autorità.

Infatti, in allegato alla Convenzione sono stati formulati degli appositi modelli plurilingue che le autorità devono utilizzare; in questo modo, l’estratto dell’atto acquista validità per lo Stato che lo ha emesso, ma anche per lo Stato che ha ratificato la Convenzione in cui la persona vorrà che l’estratto abbia effetto.

Ciò è possibile secondo quanto disposto dall’art. 8 conv. Vienna che, infatti recita: “gli estratti portano la data del loro rilascio e sono muniti della firma e del timbro dell’autorità che li ha rilasciati. Essi hanno lo stesso valore degli estratti rilasciati in conformità alle norme di diritto interno in vigore nello Stato che li ha emanati. Gli estratti sono accettati nel territorio di ciascuno degli Stati vincolati alla presente Convenzione senza legalizzazione o formalità equivalente”.

Esempi concreti

Un atto di matrimonio rilasciato dalle autorità egiziane, può essere trascritto in Italia, senza necessità di ricorrere alla traduzione in italiano e relativa legalizzazione da parte dell’Ambasciata italiana de Il Cairo? No, perché l’Egitto non ha sottoscritto la Convenzione di Vienna.

Un atto di matrimonio, emesso dalle autorità turche, produce effetto in Italia, nonostante sia privo della canonica traduzione italiana e della legalizzazione da parte dell’autorità italiana in Turchia? Si, perché la Turchia ha sottoscritto la Convenzione di cui ci stiamo occupando.

Conclusione

Si rende quindi necessario, prima di procedere con la traduzione e legalizzazione dell’atto interessato:

  • verificare quale Stato abbia emesso l’atto;

  • sapere se esista una Convenzione ratificata con l’Italia, che regolamenti le formalità con cui un atto sia valido in Italia, e possa poi essere prodotto alle competenti autorità amministrative, ad esempio nell’ipotesi del rilascio di un nulla-osta per ricongiungimento famigliare, per il rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno, o per altre attività necessarie alla famiglia e ai diritti della persona.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Il matrimonio civile italo-egiziano in Egitto

Il matrimonio civile avanti alle autorità egiziane tra persone di nazionalità diversa presenta delle peculiarità procedurali che è bene conoscere

Continua

Incidente con auto con targa straniera, come chiedere il risarcimento?

Richiesta di risarcimento danni alla persona: come fare se il conducente di un auto con targa estera commette un sinistro in Italia

Continua

Appalto privato: come tutelarsi dai danni da vizio e/o difetto

Cosa fare per tutelarsi da vizi o difetti dell'immobile, ma soprattutto per poterli rimuovere senza dover attendere i lunghi tempi processuali?

Continua

Il Matrimonio in Egitto tra due cittadini italiani è valido anche in Italia?

Il matrimonio celebrato all'estero è valido anche in Italia, anche se non trascritto presso gli uffici anagrafici del competente Municipio italiano

Continua

Matrimonio in Egitto e covid-19: si può viaggiare?

Viaggiare all'estero per contrarre matrimonio durante la pandemia del Covid-19

Continua

Passaggio di proprietà auto: è possibile al fratello in Egitto se si è in Italia?

Il proprietario di un'auto è egiziano ma risiede in Italia: può venderla al fratello residente in Egitto senza bisogno di recarvisi personalmente?

Continua

Rinnovo permesso di soggiorno del coniuge straniero

Il rinnovo della carta di soggiorno del coniuge straniero di un cittadino italiano e l'emissione della nuova tessera sanitaria

Continua

La tutela del patrimonio famigliare all'estero e della salute

La vendita di immobili di famiglia all'estero, in Egitto, a mezzo di procuratore a tutela della salute durante la pandemia

Continua

La corretta trascrizione dell'atto di matrimonio straniero

I nomi arabi: l'importanza della corretta trascrizione dell'atto di matrimonio celebrato all'estero

Continua

Il matrimonio civile italo-egiziano in Egitto

Trascrizione del matrimonio per ricongiungimento o per la separazione dei coniugi

Continua

Tutelare il patrimonio di famiglia nella Costa Del Sol spagnola

Tutelare il patrimonio della famiglia attraverso un sicuro investimento immobiliare in Spagna, in particolare nella Costa Del Sol

Continua

La famiglia e la cittadinanza italiana

La richiesta della cittadinanza italiana, anche a salvaguardia dell'unità famigliare dal punti di vista giuridico

Continua

Il matrimonio civile italo-egiziano: doppio nulla-osta

Doppia cittadinanza, doppio nulla-osta, trascrizione dell'atto di matrimonio ai fini della separazione giudiziale

Continua

Il riconoscimento della sentenza di divorzio italo-egiziana

Il riconoscimento della sentenza di divorzio in Italia o in Egitto. Casi di impossibilità di riconoscimento. Doppio procedimento pendente

Continua

L'applicazione della Mudawwana in Italia

L'applicazione della Mudawwana in Italia e il riconoscimento della sentenza di divorzio marocchina in Italia

Continua