Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Trattenimento in servizio fino al 70° anno degli Ufficiali giudiziari


L’applicazione dell’art. 99 del D.P.R. 1229/1959 agli Ufficiali giudiziari risultati idonei nelle procedure selettive avviate con “gli avvisi pubblici del 19.9.2016”
Trattenimento in servizio fino al 70° anno degli Ufficiali giudiziari

​​​​​​Mi viene chiesto parere in merito all’applicabilità dell’art. 99 del D.P.R. 1229/1959 – trattenimento in servizio fino al 70° anno di età – agli Ufficiali giudiziari risultati idonei nelle procedure selettive avviate con “gli avvisi pubblici del 19.9.2016” per il passaggio nel profilo di Funzionario UNEP area III F1.

In punto di fatto va chiarito che il richiedente parere veniva assunto dall’amministrazione giudiziaria dall’anno 1982, dapprima con qualifica di operatore UNEP, addetto presso l’Ufficio UNEP della Corte di Appello territoriale, successivamente veniva inquadrato nel profilo professionale di Ufficiale Giudiziario già Assistente UNEP, VI qualifica funzionale, prestando servizio sempre presso il medesimo l’Ufficio.

A seguito della privatizzazione del rapporto di lavoro dei dipendenti pubblici che ha demandato alla contrattazione collettiva, fra l’altro, la materia degli inquadramenti, la distinzione tra le figure dell’“aiutante ufficiale giudiziario” e dell’“ufficiale giudiziario” è andata nel corso del tempo ad attenuarsi fino a, sostanzialmente, sovrapporsi.

Più specificamente, con il CCNL del 4.4.2002 veniva individuata un’unica figura professionale denominata “ufficiale giudiziario”, ricomprendente gli Assistenti UNEP di livello B3 ed i collaboratori UNEP di livello C1, oltre che in genere tutti i profili professionali a cui erano attribuite funzioni in materia di notificazioni, esecuzioni e protesti.

Il CCNL Giustizia del 29.7.2010 (2006-2009), in attuazione del nuovo criterio di inquadramento per aree previsto dal CCNL 2006/2009, ha ulteriormente eroso la distinzione tra le due figure, prevedendo che le ex posizioni economiche B3 e B3S, in cui erano confluiti gli ex assistenti UNEP – ex aiutanti ufficiali giudiziari sono ascritte al profilo professionale di II Area denominato proprio “Ufficiali Giudiziari”  e la possibilità per i dipendenti di svolgere, previa autorizzazione, anche le attività di esecuzione.

In altre parole, la normativa contrattuale ha previsto che gli ex Aiutanti Ufficiali Giudiziari appartenessero ormai al profilo professionale degli Ufficiali Giudiziari e potessero svolgere tutte le mansioni che il D.P.R. n. 1229/1959 attribuiva esclusivamente agli ex Ufficiali Giudiziari che poi hanno assunto la nuova denominazione di Funzionari UNEP.

In data 19.9.2016, a seguito del nuovo CCNL funzioni centrali, nel quale si provvedeva a riclassificare il personale giudiziario non più in categorie ma in aree e le previsioni contenute nel D.Lgs. n. 83/2015, l'Amministrazione provvedeva a indire una procedura interna per il passaggio degli ufficiali giudiziari nel profilo di funzionario UNEP.

L’art. 21 quater della del D.L. 83/2015 modificazioni nella legge 132/2015 ha previsto, al fine di sanare le nullità emerse in numerosi giudizi in cui il Ministero era risultato soccombente, che lo stesso venisse autorizzato  ad “indire  una o più procedure interne, nel rispetto del citato CCNL comparto Ministeri 1998/2001 e successivi contratti integrativi dello stesso, riservate ai dipendenti in possesso dei requisiti di legge già in servizio alla data del 14/11/2009, per il passaggio del personale inquadrato nel profilo di Cancelliere e di Ufficiale Giudiziario dell’area seconda  al profilo professionale di funzionario giudiziario e di funzionario (UNEP) dell’area terza, con attribuzione della prima fascia economica di inquadramento. Ogni effetto economico e giuridico conseguente alle procedure d riqualificazione del personale amministrativo di cui al presente articolo decorre dalla completa definizione della relativa proceduta selettiva”.

Sulla base di tale previsione il Ministero, poi, con avviso del 19.9.2016 ha indetto la procedura interna per il passaggio al profilo professionale di Funzionario UNEP riservata agli Ufficiali Giudiziari in servizio alla data del 14/11/2009. Successivamente, con D.M. del 9.11.2017 di cui l’accordo del 26/4/2017 costituisce parte integrante, veniva previsto, tra l’altro, che “il personale dichiarato vincitore, nonché quello risultato idoneo all’esito della procedura selettiva di cui ai pubblici avvisi del 19/11/2016 mantiene il diritto alla progressione economica di area secondo quanto previsto negli stessi e nel rispetto di quanto previsto dall’art. 21 quater del decreto 83/2015, il tutto nei tempi previsti dai successivi articoli 5 e 6” (art. 2 dell’accordo allegato al citato D.M.).

Ed il successivo articolo 6 dell’accordo ha stabilito, tra l’altro, di concludere “l’intero processo di attuazione della progressione tra le aree, entro il 30/6/2019 dei cancellieri e degli ufficiali giudiziari risultati vincitori ed idonei all’esito delle procedure selettive, avviate con i pubblici avvisi del 19/9/2016”.

Il richiedente parere, a seguito della partecipazione alla detta procedura interna per il passaggio al profilo professionale di Funzionario UNEP, si collocava nella graduatoria finale in posizione utile, in qualità di idoneo. Tuttavia, sebbene il citato accordo prevedesse la data di ultimazione dei processi di riqualificazione del personale di tutti i vincitori e gli idonei alla sopra citata selezione interna entro il 30.6.2019, a tutt’oggi l’Amministrazione resistente non ha ancora adempiuto.

Nelle more dello scorrimento della graduatoria il richiedente parere, ancora in attesa del passaggio nel profilo di Funzionario UNEP area III F1, in vista del compimento del 67° anno di età veniva posto in quiescenza, laddove l’Amministrazione non riteneva di poter applicare allo stesso l’art. 99 del D.P.R. n. 1229/1959 che prevede che: “L'ufficiale giudiziario è collocato a riposo  di  ufficio  quando abbia compiuto settanta anni di età”.  

In particolare l’Amministrazione Giudiziaria, del tutto immotivatamente, e comunque in piena violazione delle disposizioni legislative e regolamentari sopra richiamate nonché dell’art. 99 del D.P.R. n. 1229/1959, adottava in danno del richiedente parere una disposizione di servizio nella quale si provvedeva a collocarlo a riposo ai sensi dell’art. 162 del D.P.R. n. 1229/1959, ovvero secondo il sistema ordinario di quiescenza previsto per i dipendenti delle amministrazioni pubbliche.

Nel settembre 2021 il richiedente parere provvedeva ad inoltrare, a mezzo p.e.c., all’Amministrazione resistente una istanza di disapplicazione in autotutela della disposizione di servizio con la quale veniva collocato in quiescenza, con contestuale richiesta di trattenimento in servizio fino al compimento del 70° anno di età, precisando la propria volontà di voler beneficiare della norma di cui all’art. 99 D.P.R. n. 1229/59.

Alla luce delle richiamate disposizioni legislative e di quelle contenute nel citato accordo risulta, in primo luogo, evidente che l’ufficiale Giudiziario risultato idoneo nella suindicata procedura selettiva di riqualificazione ha diritto, previo scorrimento della graduatoria, ad essere inquadrato, con sottoscrizione del relativo contratto individuale di lavoro, nel profilo professionale di Funzionario UNEP Area III F1. Il suindicato riconoscimento comporta, chiaramente, la possibilità di beneficiare della previsioni di cui all’art. 99 del D.P.R. 1229/1959 con il trattenimento in servizio fino al 70° anno di età.  Tale tesi è confortata dalla recentissima sentenza del Tribunale di Roma Sez. Lavoro del 10.1.2022 che ha accertato il diritto degli Ufficiali Giudiziari, che hanno partecipato alle procedure selettive indette ai sensi dell’art. 21 quater del D.L. 83/22015 convertito con modificazioni nella legge 132/2015, e risultati idonei il diritto ad essere inquadrati nelle III Area Funzionale nel profilo di funzionario UNEP F1 laddove “Il mancato scorrimento della graduatoria da parte del Ministero convenuto entro il 30.6.2019, come stabilito nell’accordo del 26.4.2017 e recepito nel DM del 9.11.2017 costituisce violazione del principio di correttezza e buona fede ex artt. 1175 e 1375 cc”. 

Pertanto, allo stato il richiedente parere, come pure tutti gli idonei della citata procedura selettiva, possono compulsare l’Amministrazione, inottemperante da anni, chiedendo lo scorrimento della graduatoria, nonché il riconoscimento del diritto alla progressione nell’Area III e nel caso di ulteriore inottemperanza proporre ricorso al Giudice del Lavoro territorialmente competente. Il Richiedente parere, inoltre, può richiedere il risarcimento del danno, conseguente al comportamento omissivo dell’Amministrazione che doveva concludere, come previsto dal citato accordo del 26.4.2016, consacrato nel citato D.M., entro il 19.6.2017, la riqualificazione del personale con il conseguente passaggio nella Area III.  Applicando i su richiamati principi al caso in oggetto il sottoscritto Avv. esprime un favorevole parere in merito alla possibilità di applicazione dell’art. 99 del D.P.R. 1229/1959 – trattenimento in servizio fino al 70° anno di età –agli Ufficiali giudiziari risultati idonei nelle procedure selettive avviate con “gli avvisi pubblici del 19.9.2016” per il passaggio nel profilo di Funzionario UNEP area III F1.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

L'obiezione di coscienza dei medici anestesisti

Parere in merito all'obiezione di coscienza di un medico anestesista rispetto alla visita per un intervento di interruzione volontaria di gravidanza

Continua

L'ipotesi di silenzio di cui all’art.8 DPR 339/82

Transito del dipendente di Polizia Stato non idoneo nei ruoli civili dell'Amministrazione per silenzio assenso di cui all'art. 8 del DPR 339/1982

Continua

L`aspettativa per assegno di ricerca

Parere sulla possibilità di richiedere l’aspettativa per la sottoscrizione di un contratto per “assegno di ricerca” presso Università Straniere

Continua

L'attività libero professionale dei docenti MIUR

Parere in merito all'incompatibilità dell’attività libero professionale di un docente rispetto allo svolgimento dell’attività libero professionale

Continua

La sospensione del nulla osta della scuola guida

Possibile impugnativa di un provvedimento di sospensione del nulla osta per 30 giorni per l’effettuazione di corsi di recupero punti sulla patente

Continua

Il servizio preruolo degli insegnanti

Parere in merito alla richiesta di riconoscimento come servizio di ruolo dell’intero servizio di insegnamento non di ruolo degli insegnati

Continua

La video sorveglianza del territorio comunale

Parere in merito alla video sorveglianza del territorio comunale per il contrasto dell’abbandono dei rifiuti

Continua

Ricongiungimento familiare del personale militare

Ecco qual è la normativa in merito al trasferimento per ricongiungimento familiare del personale militare

Continua

Ordine di servizio orale del dirigente scolastico

Impugnativa di una sanzione disciplinare per il mancato rispetto dell’ordine di servizio orale dalla dirigente scolastica ad un’insegnate di sostegno

Continua

Assegno di ricerca per il personale militare

Parere in merito al periodo di aspettativa per la sottoscrizione di un contratto per “assegno di ricerca” da parte del personale militare

Continua

Valutazione del servizio nella scuola paritaria

Parere in merito possibilità di richiedere il riconoscimento del servizio prestato nelle scuole paritarie ai fini della mobilità territoriale

Continua

Concorso a cattedra 2018

Parere sulla possibilità di impugnare il bando del concorso a cattedra 2018 per i dottori di ricerca non abilitati

Continua

Trasferimento dei militari, ricongiungimento familiare

Trasferimento per ricongiungimento familiare di due militari coniugati appartenenti a diverse Amministrazioni del comparto Difesa

Continua

Trasformazione di un B&B in affittacamere

Parere in merito alla trasformazione di un B&B in affittacamere nel Comune di Anancapri in assenza del certificato di agibilità

Continua

Posizione del proprietario rispetto all’abuso edilizio commesso dall’inquilino

Gli obblighi del proprietario rispetto all’abuso edilizio commesso dall’inquilino in zona vincolata

Continua

Trasferimento di un Sergente dell’Esercito per ricongiungimento alla coniuge agente di polizia

La disciplina del trasferimento di un Sergente dell’Esercito per ricongiungimento

Continua

La posizione degli idonei delle graduatorie AA.SS.LL.

Prevalenza dell’utilizzazione delle graduatorie AA.SS.LL. rispetto all’indizione di un concorso .

Continua

Accesso al ruolo di Agente di Polizia Municipale per gli aspiranti con lenti intraoculari ICL

Accesso ai ruolo di Agente di Polizia Municipale per gli aspiranti con lenti intraoculari ICL

Continua

Liquidazione dell’ALSE e dell’I.S. per Esperto Nazionale distaccato presso l’AEDS

Liquidazione dell’ALSE e dell’I.S. per Esperto Nazionale distaccato presso l’AEDS

Continua

Graduatorie di circolo ed istituto e controlli sulle dichiarazioni

L'impugnativa della risoluzione anticipata del contratto di lavoro sottoscritto da un collaboratore scolastico supplente per irregolarità della posizione previdenziale

Continua

Il diritto di prelazione dello I.A.C.P. sulla vendita degli alloggi

La vendita un alloggio di edilizia residenziale pubblica decorsi 10 anni dall'acquisto a seguito del mancato esercizio del diritto di prelazione da parte dello I.A.C.P.

Continua

L'accertamento del diritto al mantenimento dei figli maggiorenni

La possibilità per un genitore di richiedere al Tribunale territorialmente competente l’accertamento negativo del diritto al mantenimento dei figli maggiorenni

Continua

Ricorso contro il rigetto della domanda di assegno di invalidità

Ricorso amministrativo avverso il provvedimento di rigetto della domanda di assegno ordinario di invalidità nelle gestione FPLD

Continua

Vincolo di permanenza quinquennale nella sede di prima nomina: deroghe

Deroga al vincolo di permanenza quinquennale nelle sede di prima nomina a seguito della vincita di un concorso da parte di una candidata coniugata con un militare

Continua

I requisiti morali del direttore didattico di scuola guida

L'annullamento della SCIA per l’apertura di una scuola guida per carenza del requisito di "buona condotta" in capo al “direttore didattico".

Continua

L’impugnativa di un Piano di Governo ad opera di un comitato locale

Parere sull’impugnativa di un Piano di Governo del Territorio ad opera di un Comitato locale per la salvaguardia di un nucleo rurale storico

Continua

L'iperbilirubinemia indiretta nei concorsi nelle FFA

La possibile impugnativa del decreto di inidoneità al concorso per la riscontrata iperbilirubinemia indiretta

Continua

Lo “status di vittima del dovere” e i relativi benefici

La possibilità per un militare di richiedere lo “status di vittima del dovere” e ottenere i relativi benefici previsti dalla normativa di settore

Continua

Il riconoscimento del servizio pre-ruolo svolto nelle scuole statali

Ecco come si calcola il riconoscimento del servizio pre-ruolo svolto nelle scuole statali

Continua

Il decreto di ricostruzione della carriera dei docenti statali

Parere in merito alla possibilità per un docente immesso in ruolo di richiedere il riconoscimento del servizio pre ruolo svolto nelle scuole statali

Continua

Lavori su un immobile vincolato in pendenza del'istanza di condono

Parere in merito alla presentazione un’istanza ex art. 35, comma 13, della L.28.2.1985 n. 47 con riferimento ad un immobile sottoposto ad un vincolo archeologico

Continua

Il condono edilizio su un immobile vincolato

Parere in merito al prevedibile esito dell’istanza di condono con riferimento ai lavori abusivi su un immobile vincolato

Continua

Ricorso gerarchico, l'impugnativa delle note caratteristiche

L'impugnativa di un decreto della D.P.G.M. del Ministero della Difesa con il quale è stato respinto il ricorso gerarchico proposto avverso il rapporto informativo

Continua

Immobile con vincolo archeologico, presentazione di istanza di sanatoria

Parere in merito alla possibilità di presentare un’istanza di sanatoria per abusi edilizi con riferimento ad un immobile sottoposto a vincolo archeologico

Continua

Impugnativa del decreto di inidoneità al concorso per allievi carabinieri

Parere in merito alla possibilità, per un candidato al concorso per allievi carabinieri di impugnare il decreto con il quale è stato dichiarato “inidoneo”

Continua

L'equo indennizzo e tempestività della domanda

Parere in merito alla possibilità per un Capo di 2a classe di impugnare il decreto di diniego dell’equo indennizzo per intempestività della domanda

Continua

Impugnazione per mancato rinnovo del permesso di soggiorno

Il rinnovo del permesso di soggiorno in presenza di precedenti penali per maltrattamenti in famiglia a carico del richiedente

Continua

Correzione della domanda di partecipazione al concorso a cattedra

E' possibile richiedere la correzione della domanda di partecipazione al concorso a cattedra 2022 se si sbaglia la classe di concorso?

Continua

Il personale ATA e il riconoscimento del servizio nelle AA.SS.LL.

La valutazione del servizio prestato presso le AA.SS.LL. al fine dell’Inclusione nelle graduatorie di Circolo e di Istituto di Terza Fascia del personale ATA

Continua