Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Terzo settore: termine del 31 ottobre 2020 per adeguare gli statuti


Le ONLUS, le ODV e le APS entro il 31 ottobre 2020 potranno ancora approvare le modifiche di "mero adeguamento" alla riforma con le maggioranze e le modalità previste
Terzo settore: termine del 31 ottobre 2020 per adeguare gli statuti

Entro il 31 ottobre 2020, le ONLUS, le ODV e le APS potranno ancora approvare le modifiche di "mero adeguamento" alla riforma con le maggioranze e le modalità previste per le deliberazioni dell'assemblea ordinaria. Qui di seguito cosa prevede la normativa.

Art. 101 - Norme transitorie e di attuazione / DLgs. 3.7.2017 n. 117 (S.O. n. 43 G.U. 2.8.2017 n. 179) codice del Terzo settore, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106

1.

Ogni riferimento nel presente decreto al Consiglio nazionale del Terzo settore diviene efficace dalla data di adozione del decreto di nomina dei suoi componenti ai sensi dell'articolo 59, comma 3. Ogni riferimento nel presente decreto al Registro unico nazionale del Terzo settore diviene efficace dalla sua operativita' ai sensi dell'articolo 53, comma 2.

2.
 

Fino all'operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore, continuano ad applicarsi le norme previgenti ai fini e per gli effetti derivanti dall'iscrizione degli enti nei Registri Onlus, Organizzazioni di Volontariato, Associazioni di promozione sociale [...] (1) che si adeguano alle disposizioni inderogabili del presente decreto entro il 31 ottobre 2020 (2). Entro il medesimo termine, esse possono modificare i propri statuti con le modalita' e le maggioranze previste per le deliberazioni dell'assemblea ordinaria al fine di adeguarli alle nuove disposizioni inderogabili o di introdurre clausole che escludono l'applicazione di nuove disposizioni derogabili mediante specifica clausola statutaria (3). (4)

3.<

Il requisito dell'iscrizione al Registro unico nazionale del Terzo settore previsto dal presente decreto, nelle more dell'istituzione del Registro medesimo, si intende soddisfatto da parte delle reti associative e degli enti del Terzo settore attraverso la loro iscrizione ad uno dei registri attualmente previsti dalle normative di settore. (4)

4.

Le reti associative, ove necessario, integrano, entro diciotto mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, il proprio statuto secondo le previsioni di cui all'articolo 41, comma 1, lettera b) e comma 2, pena l'automatica cancellazione dal relativo registro.

5.

I comitati di gestione di cui all'articolo 2, comma 2, del decreto del Ministro del tesoro 8 ottobre 1997, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 241 del 15 ottobre 1997, sono sciolti dalla data di costituzione dei relativi OTC, e il loro patrimonio residuo e' devoluto entro novanta giorni dallo scioglimento al FUN, nell'ambito del quale conserva la sua precedente destinazione territoriale. I loro presidenti ne diventano automaticamente i liquidatori. Al FUN devono inoltre essere versate dalle FOB, conservando la loro destinazione territoriale, tutte le risorse maturate, ma non ancora versate, in favore dei fondi speciali di cui all'articolo 15 della legge 11 agosto 1991, n. 266.

6.
 

In sede di prima applicazione del presente decreto e fino al 31 dicembre 2017, sono accreditati come CSV gli enti gia' istituiti come CSV in forza del decreto del Ministro del tesoro 8 ottobre 1997. Successivamente a tale data, tali enti, o eventualmente l'ente risultante dalla loro fusione o aggregazione, sono valutati ai fini dell'accreditamento in base alle disposizioni del presente decreto. Nel caso di valutazione negativa, si procede all'accreditamento di altri enti secondo le norme del presente decreto. All'ente gia' istituito CSV in forza del decreto del Ministro del tesoro 8 ottobre 1997, che non risulti accreditato sulla base delle norme del presente decreto, si applica, per quanto attiene agli effetti finanziari e patrimoniali, l'articolo 63, commi 4 e 5.

7.

Il divieto di cui all'articolo 61, comma 1, lettera j), non si applica alle cariche sociali in essere al momento dell'entrata in vigore del presente decreto e fino alla naturale scadenza del relativo mandato, cosi' come determinato dallo statuto al momento del conferimento.

8.

La perdita della qualifica di ONLUS, a seguito dell'iscrizione nel Registro unico nazionale degli enti del Terzo settore, anche in qualita' di impresa sociale, non integra un'ipotesi di scioglimento dell'ente ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dagli articoli 10, comma 1, lettera f), del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, e articolo 4, comma 7, lettera b), del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633. Per gli enti associativi, l'iscrizione nel Registro unico nazionale del Terzo settore, anche in qualita' di impresa sociale, non integra un'ipotesi di scioglimento dell'ente, ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dal comma 8 dell'articolo 148 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986. Le disposizioni che precedono rilevano anche qualora l'iscrizione al Registro unico nazionale del Terzo settore avvenga prima dell'autorizzazione della Commissione europea di cui al comma 10.

9.

Tenuto conto di quanto previsto dall'articolo 1, comma 7, della legge 6 giugno 2016, n. 106, a far data dall'entrata in vigore delle disposizioni contenute nel presente decreto e' svolto uno specifico monitoraggio, coordinato dalla Cabina di regia di cui all'articolo 97, con l'obiettivo di raccogliere e valutare le evidenze attuative che emergeranno nel periodo transitorio ai fini della introduzione delle disposizioni integrative e correttive dei decreti attuativi.

10.
 

L'efficacia delle disposizioni di cui agli articoli 77, 79, comma 2-bis (5), 80 e 86 e' subordinata, ai sensi dell'articolo 108, paragrafo 3, del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea, all'autorizzazione della Commissione europea, richiesta a cura del Ministero del lavoro e delle politiche sociali

11.

Al fine di aumentare il numero dei volontari da avviare al servizio civile universale, la dotazione del Fondo nazionale per il servizio civile di cui all'articolo 19 della legge 8 luglio 1998, n. 230, e' incrementata di 82 milioni di euro per l'anno 2018, di 47,2 milioni di euro per l'anno 2019, di 42,1 milioni di euro per l'anno 2020 e di 10,2 milioni di euro annui a decorrere dal 2022.

12.

I decreti di cui agli articoli 6 comma 1, 7 comma 2, 13 comma 3, 14 comma 1, 18 comma 2, 19 comma 2, 46 comma 3, 47 comma 5, 53 comma 1, 59 comma 3, 62 comma 6, 54 comma 1, 64 comma 3, 65 comma 4, 76 comma 4, 77 comma 15, 78 comma 3, 81 comma 7, 83 comma 2, e 96 comma 1 ove non diversamente disposto, sono emanati entro un anno dall'entrata in vigore del presente decreto.


Art. 104 - Entrata in vigore  DLgs. 3.7.2017 n. 117 (S.O. n. 43 G.U. 2.8.2017 n. 179)
Codice del Terzo settore, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106
 

1.
 

Le disposizioni di cui agli articoli 77, 78, 81, 82, 83 e 84, comma 2, 85 comma 7 e dell'articolo 102, comma 1, lettere e), f) e g) si applicano in via transitoria a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2017 e fino al periodo d'imposta di entrata in vigore delle disposizioni di cui al titolo X secondo quanto indicato al comma 2, alle Organizzazioni non lucrative di utilita' sociale di cui all'articolo 10, del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 iscritte negli appositi registri, alle organizzazioni di volontariato iscritte nei registri di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266, e alle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionali, regionali e delle province autonome di Trento e Bolzano previsti dall'articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383. (1)

2.
 

Le disposizioni del titolo X, salvo quanto previsto dal comma 1, si applicano agli enti iscritti nel Registro unico nazionale del Terzo settore a decorrere dal periodo di imposta successivo all'autorizzazione della Commissione europea di cui all'articolo 101, comma 10, e, comunque, non prima del periodo di imposta successivo di operativita' del predetto Registro.

3.

Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Covid-19: credito d'imposta per sanificazione degli ambienti di lavoro

L'art. 30 del DL 8.4.2020 n. 23 (c.d. decreto "liquidità") ha previsto l'estensione del credito d'imposta per la sanificazione degli ambienti di lavoro

Continua

Il contratto preliminare di compravendita immobiliare

Il contratto preliminare di compravendita immobiliare è un contratto con cui le parti si obbligano a stipulare un successivo contratto definitivo

Continua

Bonus verde: cos'è e come funziona?

Bonus verde: per i pagamenti effettuati negli anni 2018, 2019 e 2020 è possibile beneficiare della detrazione IRPEF del 36% delle spese documentate

Continua

Registrazione dei contratti, sospensione causa Covid-19

I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sulla registrazione dei contratti, le sospensioni e i versamenti conseguenti in base al decreto "Cura Italia"

Continua

Moratoria straordinaria sui mutui e finanziamenti  

Moratoria straordinaria sui mutui e finanziamenti  per aiutare le micro, piccole e medie imprese a superare la crisi connessa con l'epidemia da Covid 19.

Continua

Minor utilizzo o mancato utilizzo dei cespiti a causa del Covid 19

Coronavirus, quando è possibile modificare il piano di ammortamento per minor utilizzo o mancato utilizzo dei cespiti?

Continua

Erogazioni liberali per il contenimento e la gestione dell'emergenza Coronavirus

Coloro che effettuano erogazioni liberali per finanziare interventi di contenimento del Coronavirus hanno diritto a detrazioni e deduzioni

Continua

Decreto liquidità imprese: l'imposta di bollo sulle fatture elettronic

Ecco quali sono i termini di versamento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche previsti dal D.L. 23/2020

Continua

Esercizio abusivo della professione di Commercialista

Cassazione penale del 16.04.2020 n. 12282: finalmente è stata fatta chiarezza sull'esercizio abusivo della professione di Commercialista

Continua

Regime forfettario: esclusi i soggetti residenti in Paesi extra-Ue

L'AdE chiarisce che sono esclusi dal regime forfettario i soggetti residenti in un Paese extra UE, pur se iscritti all'AIRE

Continua

Schemi di bilancio degli Enti del Terzo Settore (D.M. del 5 marzo 2020)

Pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale gli schemi di bilancio che gli Enti del Terzo Settore dovranno applicare a partire dal 2021

Continua

Cessione di quote in favore del socio di capitale

Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate del 23 aprile 2020 n. 116 sulla cessione di quote in favore del socio di capitale e relativa partecipazione a utili e perdite

Continua

Commercialisti: onorari consigliati per le richieste delle indennità

L’Associazione Nazionale Commercialisti per l’anno 2020 ha aggiornato il prontuario sugli onorari consigliati

Continua

Covid-19: agevolazioni fiscali per le erogazioni liberali

Ecco quali sono le agevolazioni fiscali per privati e imprese che effettuano erogazioni liberali finalizzate al contenimento e alla gestione dell'emergenza Coronavirus

Continua

Dichiarazione dei redditi: detrazioni IRPEF 50% per lavori edilizi

Qual è la documentazione necessaria per una corretta compilazione relativa alle spese per i lavori edilizi che danno diritto alla detrazione IRPEF 50%?

Continua

Contributi Regione Piemonte per abbattere i costi dei finanziamenti

Contributi a fondo perduto finalizzati a sostenere le MPMI, comprese le imprese di autoimpiego di artigiani e commercianti senza dipendenti e i lavoratori autonomi

Continua

Detrazione IRPEF per interventi di riqualificazione energetica

Detrazione IRPEF per interventi di riqualificazione energetica: dichiarazione dei redditi anno 2019 (modello redditi 2020 e modello 730/2020)

Continua

Il “Bonus mobili” nella dichiarazione dei redditi 2020

“Bonus mobili”: nella dichiarazione dei redditi (modello 730/2020 e modello unico 2020) si ha diritto a una detrazione IRPEF del 50% per le spese sostenute

Continua

Bonus pubblicità 2020: il credito d’imposta è del 30%

Solo per quest'anno il credito d’imposta per le spese in pubblicità è previsto nella misura unica del 30%

Continua

POS: credito d’imposta pari al 30% sulle commissioni addebitate

POS: credito d'imposta pari al 30%. L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento del 29.04. 2020 n. 181301, ha definito i termini e le modalità della comunicazione

Continua

Cessione della detrazione IRPEF e IRES  per interventi "combinati"

Cessione della detrazione IRPEF dell'80% o 85% su interventi  “combinati “ di riqualificazione energetica  ed interventi antisismici su parti comuni condominiali

Continua

COVID-19, dispositivi di protezione individuale: sospensione Iva e dazi

Circolare 11/E del 6.5.2020: chiarimenti su esenzione Iva e dazi doganali per quanto riguarda  gli acquisti extra-UE di DPI connessi all' emergenza Covid-19

Continua

COVID-19: bonus botteghe, negozi, pertinenze e spese condominiali

La circolare n. 11 dell' AdE del 6.5.2020 ha fornito dei chiarimenti sul credito di imposta da applicarsi sui canoni di locazione delle botteghe, negozi e pertinenze

Continua

Fattura elettronica: la trasmissione non può essere posticipata

Non slitta il termine di trasmissione al Sistema d'interscambio della fattura elettronica anche se il dodicesimo giorno è festivo

Continua

CIGO e FIS: misure a sostegno di imprese e lavoratori nel DL 18/2020

Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) e Fondo d'Integrazione Salariale (FIS), INPS messaggio n.1997 del 14 maggio 2020 / novità del DL 18/2020 "Cura Italia"

Continua

Detrazioni IRPEF del 19%: dichiarazione dei redditi anno 2019

Ecco quali sono tutte le spese che consentono una detrazioni IRPEF del 19% in sede di dichiarazione dei redditi anno 2019 (modello redditi 2020 e modello 730/2020)

Continua

Covid 19: possibilità di cessione dei crediti d'imposta

Covid 19: il DL 34/2020 (Decreto “Rilancio”), con l’articolo 122, prevede la possibilità di effettuare la cessione dei crediti d’imposta ad altri soggetti

Continua

Infortunio sul lavoro da COVID-19: circolare INAIL n. 22/20.5.2020

Infortunio sul lavoro da COVID-19: la rivalsa verrà portata avanti solo se risulterà che il datore di lavoro non ha attuato le misure di contenimento del rischio

Continua

IVA 4% per l’acquisto di veicoli adattati ai disabili

IVA 4% per l’acquisto di veicoli adattati ai disabili,  risposta all’ interpello Agenzia delle Entrate n. 159 del 29 maggio 2020

Continua

Covid 19: trasformazione delle detrazioni fiscali e credito d'imposta

DL 19.5.2020 n. 34 (DECRETO RILANCIO): articolo 121 sulla trasformazione delle detrazioni fiscali in sconto sul corrispettivo dovuto e in credito d'imposta cedibile 

Continua

Covid-19: credito d'imposta per la locazione e l'affitto d'azienda

Ecco cosa prevede il Decreto Rilancio e l'AdE sul credito d'imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda

Continua

Covid 19: istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto

Il Decreto Rilancio, al fine di sostenere i soggetti colpiti dall'emergenza epidemiologica "Covid-19" riconosce un contributo a fondo perduto: ecco come richiederlo

Continua

Periodi non coperti da contribuzione, le novità del DL 4/2019

Il DL 4/2019 prevede la facoltà di riscattare periodi non coperti da contribuzione: modalità, tempisstiche e detrazioni

Continua

Reddito d'impresa e cessione immobiliare da parte di privato

Il reddito generato dalla vendita di un immobile di categoria A/3 a seguito di un cambio di destinazione d’uso da categoria C/2 è considerato reddito d’impresa

Continua

Bonus vacanze: chi e come si ha diritto al bonus?

Finalmente sono arrivate le vacanze, vediamo chi e come si ha diritto al Bonus

Continua

Detrazioni per riqualificazione energetica e interventi antisismici

Detrazioni per riqualificazione energetica (cd. ecobonus) e per interventi antisismici (cd. sisma bonus)

Continua

INAIL: riduzione del premio assicurativo per le aziende con dipendenti

INAIL: è possibile richiedere una riduzione del premio assicurativo per le aziende con dipendenti che hanno effettuato interventi sulle condizioni di sicurezza

Continua

Contributo a fondo perduto nei Comuni colpiti da eventi calamitosi

Contributo a fondo perduto ad ampia portata per i contribuenti aventi il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di Comuni colpiti da eventi calamitosi 

Continua

Autotrasportatori: agevolazioni fiscali 2020

Comunicato del Ministero Economia e Finanze del 18 agosto 2020 sulle agevolazioni fiscali 2020 per gli Autotrasportatori

Continua

Esonero dal versamento dei contributi previdenziali per aziende

Esonero dal versamento dei contributi previdenziali per aziende che non richiedono trattamenti di cassa integrazione

Continua

INPS: dal primo ottobre 2020 lo SPID sostituisce il PIN

Dal primo ottobre 2020 l’INPS ha comunicato che non saranno più rilasciati i PIN per l’accesso ai servizi dell’Istituto, che sarà sostituito dallo SPID

Continua

Credito d'imposta al 15,6423% per sanificare gli ambienti di lavoro

Il Provvedimento Agenzia delle Entrate dell'11.09.2020 n. 302831, ha fissato al 15,6423% la misura percentuale di fruizione del credito d'imposta per la sanificazione

Continua

Credito d'imposta per immobili ad uso non abitativo e non accatastati

Credito d'imposta sui canoni di locazione di immobili ad uso non abitativo - Novità del DL 34/2020 convertito (DL "Rilancio") - Immobile non accatastato

Continua

Credito d'imposta sui canoni di locazione di immobili non abitativi

Il credito d'imposta previsto dall'art. 28 decreto legge n. 34 del 2020 da parte di un professionista conduttore in sublocazione di una stanza di un un ufficio / studio

Continua

Amministratore di sostegno: chi è e quali sono le sue funzioni

L'amministratore di sostegno tutela chi, per effetto di un’infermità o di una menomazione psico-fisica, si trova nell’impossibilità di provvedere ai propri bisogni

Continua

L’esecutore testamentario: nomina, funzioni e durata dell'incarico

Il testatore nomina proprio esecutore testamentario una persona di sua fiducia, in genere un conoscente oppure un  professionista come ad esempio un Commercialista

Continua