Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Ricorso in commissione tributaria provinciale


Ricorso in commissione tributaria provinciale. Termini e modalità di proposizione del ricorso
Ricorso in commissione tributaria provinciale

I termini di proposizione del ricorso

Come previsto dal D.Lgs. n. 546/92, il ricorso deve essere proposto, a pena di inammissibilità entro sessanta giorni dalla data di notificazione dell’atto impugnato. In caso di ricorso avverso il silenzio-rifiuto conseguente a una istanza di rimborso, il ricorso può essere proposto dopo il novantesimo giorno dalla data di presentazione dell’istanza ed entro dieci anni, ossia fino a quando il diritto alla restituzione non è prescritto. Se, invece, il diniego è espresso, il termine è quello di sessanta giorni.

Gli atti impugnabili ai sensi dell’articolo 19, D.Lgs. n. 546/92, il ricorso può essere proposto avverso:

  • l’avviso di accertamento del tributo;

  • l’avviso di liquidazione del tributo;

  • il provvedimento che irroga le sanzioni;

  • il ruolo e la cartella di pagamento;

  • l’avviso di mora;

  • l’iscrizione ipotecaria;

  •  il fermo di beni mobili registrati;

  • gli atti relativi alle operazioni catastali;

  • il rifiuto espresso o tacito della restituzione di tributi, sanzioni pecuniarie ed interessi o altri accessori non dovuti;

  • il diniego o la revoca di agevolazioni o il rigetto di domande di definizione agevolata di rapporti tributari;

  •  la decisione di rigetto dell’istanza di apertura di procedura amichevole presentata ai sensi della direttiva (UE) 2017/1852 del Consiglio del 10 ottobre 2017 o ai sensi degli Accordi e delle Convenzioni internazionali per evitare le doppie imposizioni;

  • ogni altro atto per il quale la legge ne preveda l’autonoma impugnabilità davanti alle commissioni tributarie.

Tuttavia, come precisato dalla Cassazione con orientamento costante, ogni atto adottato dall’ente impositore che porti, comunque, a conoscenza del contribuente una specifica pretesa tributaria, con esplicitazione delle concrete ragioni fattuali e giuridiche, è impugnabile davanti al giudice tributario, senza necessità che si manifesti in forma autoritativa e, dunque, anche se non espressamente incluso nell’elenco dell’articolo 19

Il contenuto del ricorso

 Ai sensi dell’articolo 18, comma 2, D.Lgs. n. 546/92, il ricorso deve contenere l’indicazione:

  • della commissione tributaria cui è diretto;

  • del ricorrente e del suo legale rappresentante, della relativa residenza o sede legale;

  • del domicilio eventualmente eletto nel territorio dello Stato, nonchè del codice fiscale e dell’indirizzo di posta elettronica certificata;

  • dell’ufficio nei cui confronti il ricorso è proposto;

  • dell’atto impugnato e dell’oggetto della domanda (ossia della richiesta finale formulata alla C.T.P.);

  • dei motivi.

Inoltre, il ricorso deve essere sottoscritto dal difensore, mediante apposizione della firma digitale e contenere l’indicazione:

  • della categoria professionale alla quale appartiene il difensore;

  • del mandato (procura alle liti), salvo che il ricorso non sia sottoscritto personalmente; trattandosi di un atto digitale (all’interno del processo tributario telematico), il mandato dev’essere conferito congiuntamente al ricorso, in modo digitale anch’esso ovvero analogico (art. 4, DM n. 163/2013); c) dell’indirizzo PEC del difensore.

Il ricorso è inammissibile se manca o è assolutamente incerta una delle indicazioni di cui al citato comma 2, ad eccezione di quella relativa al codice fiscale e all’indirizzo di posta elettronica certificata, o non è sottoscritto mediante apposizione di firma digitale.

Modalità di presentazione del ricorso

Il giudizio si introduce mediante la notifica del ricorso alla parte che ha emesso l’atto (Ufficio dell’Agenzia Entrate, Comune, ecc.), da effettuarsi esclusivamente a mezzo PEC. Ai sensi dell’articolo 7 D.M. n. 163/2013, l’indirizzo PEC dal quale il difensore deve effettuare la notifica è esclusivamente quello comunicato ai rispettivi ordini o collegi, pubblicato nell’Indice Nazionale delle PEC (INI-PEC).

Quanto all’indirizzo di destinazione (ossia al quale inviare la notifica), esso è quello individuato pubblicato nell’Indice della Pubblica Amministrazione (IPA). Una volta notificato, il difensore deve costituirsi in giudizio davanti la Commissione Tributaria Provinciale adìta, utilizzando esclusivamente il Sistema Informativo della Giustizia Tributaria - SIGIT (giustiziatributaria.gov.it) previa registrazione o tramite accesso con SPID.

La costituzione in giudizio avviene: entro trenta giorni dalla notifica del ricorso, ai sensi dell’articolo 22, D.Lgs. n. 546/92, per le liti superiori a € 50.000 a titolo di sole imposte, ovvero di sanzioni in caso di atto aventecontenuto sanzionatorio, come previsto dall’articolo 12, comma 2, D.Lgs. n. 546/92; 2.

Decorsi novanta giorni dalla notifica del ricorso, per le liti inferiori a € 50.000, con riferimento alle quali si applica la procedura del reclamo-mediazione prevista dall’articolo 17-bis, D.Lgs. n. 546/92, in caso di diniego espresso o tacito della mediazione.

Completata la costituzione in giudizio, il procedimento è avviato e si conclude con la pubblicazione della sentenza di primo grado, ai sensi degli articoli 36 e 37, D.Lgs. n. 546/92.

 Il formato del ricorso telematico

Al di fuori dell’ipotesi in cui il ricorrente stia in giudizio personalmente (per le cause di valore inferiore a € 3.000), il ricorso e la procura devono essere formati esclusivamente in modalità telematiche, in base alle regole tecniche contenute nel D.M. n. 163/2013 (contenente il regolamento tecnico sul Processo Tributario Telematico) e del DM 4.8.2015 (specifiche tecniche).

Il ricorso dev’essere redatto in formato nativo-digitale e, dunque, direttamente dal programma di scrittura, salvandolo in formato PDF/A (e non passando da una scansione). In particolare, ai sensi dell’articolo 10 del decreto direttoriale, il ricorso (e ogni altro atto processuale in forma di documento informatico) rispetta i seguenti requisiti:

  • sono in formato PDF/A-1a o PDF/A-1b;

  • sono privi di elementi attivi, tra cui macro e campi variabili;

  • sono redatti tramite l’utilizzo di appositi strumenti software senza restrizioni per le operazioni di selezione e copia di parti; non è pertanto ammessa la copia per immagine su supporto informatico di documento analogico;

  • sono sottoscritti con firma elettronica qualificata o firma digitale, utilizzando il protocollo Cades con estensione .p7m, ovvero il protocollo Pades (Cassazione SS.UU. n. 10266/2018).

Quanto agli allegati, a differenza del ricorso (e degli altri atti processuali) è ammessa la scansione in formato immagine di documenti analogici e rispettano i seguenti requisiti:

  • sono in formato PDF/A-1a o PDF/A-1b, oppure TIFF con una risoluzione non superiore a 300 DPI, in bianco e nero e compressione CCITT Group IV (modalità Fax);

  • sono privi di elementi attivi, tra cui macro e campi variabili;

  • sono sottoscritti con firma elettronica qualificata o firma digitale. Ai sensi dell’articolo 10, terzo comma, la dimensione massima consentita di ogni singolo documento informatico è di 10 MB; qualora il documento sia superiore alla dimensione massima è necessario suddividerlo in più file. Il numero massimo di documenti informatici che possono essere trasmessi con un singolo deposito telematico è pari a 50. La dimensione massima consentita per l’insieme dei documenti informatici trasmessi con un singolo invio telematico è pari a 50 MB. Il SIGIT, prima della trasmissione degli atti e documenti, controlla e segnala all’utente l’eventuale superamento di uno o più dei predetti limiti.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Covid-19: credito d'imposta per sanificazione degli ambienti di lavoro

L'art. 30 del DL 8.4.2020 n. 23 (c.d. decreto "liquidità") ha previsto l'estensione del credito d'imposta per la sanificazione degli ambienti di lavoro

Continua

Il contratto preliminare di compravendita immobiliare

Il contratto preliminare di compravendita immobiliare è un contratto con cui le parti si obbligano a stipulare un successivo contratto definitivo

Continua

Bonus verde: cos'è e come funziona?

Bonus verde: per i pagamenti effettuati negli anni 2018, 2019 e 2020 è possibile beneficiare della detrazione IRPEF del 36% delle spese documentate

Continua

Registrazione dei contratti, sospensione causa Covid-19

I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sulla registrazione dei contratti, le sospensioni e i versamenti conseguenti in base al decreto "Cura Italia"

Continua

Moratoria straordinaria sui mutui e finanziamenti  

Moratoria straordinaria sui mutui e finanziamenti  per aiutare le micro, piccole e medie imprese a superare la crisi connessa con l'epidemia da Covid 19.

Continua

Minor utilizzo o mancato utilizzo dei cespiti a causa del Covid 19

Coronavirus, quando è possibile modificare il piano di ammortamento per minor utilizzo o mancato utilizzo dei cespiti?

Continua

Erogazioni liberali per il contenimento e la gestione dell'emergenza Coronavirus

Coloro che effettuano erogazioni liberali per finanziare interventi di contenimento del Coronavirus hanno diritto a detrazioni e deduzioni

Continua

Decreto liquidità imprese: l'imposta di bollo sulle fatture elettronic

Ecco quali sono i termini di versamento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche previsti dal D.L. 23/2020

Continua

Esercizio abusivo della professione di Commercialista

Cassazione penale del 16.04.2020 n. 12282: finalmente è stata fatta chiarezza sull'esercizio abusivo della professione di Commercialista

Continua

Regime forfettario: esclusi i soggetti residenti in Paesi extra-Ue

L'AdE chiarisce che sono esclusi dal regime forfettario i soggetti residenti in un Paese extra UE, pur se iscritti all'AIRE

Continua

Schemi di bilancio degli Enti del Terzo Settore (D.M. del 5 marzo 2020)

Pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale gli schemi di bilancio che gli Enti del Terzo Settore dovranno applicare a partire dal 2021

Continua

Cessione di quote in favore del socio di capitale

Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate del 23 aprile 2020 n. 116 sulla cessione di quote in favore del socio di capitale e relativa partecipazione a utili e perdite

Continua

Commercialisti: onorari consigliati per le richieste delle indennità

L’Associazione Nazionale Commercialisti per l’anno 2020 ha aggiornato il prontuario sugli onorari consigliati

Continua

Covid-19: agevolazioni fiscali per le erogazioni liberali

Ecco quali sono le agevolazioni fiscali per privati e imprese che effettuano erogazioni liberali finalizzate al contenimento e alla gestione dell'emergenza Coronavirus

Continua

Dichiarazione dei redditi: detrazioni IRPEF 50% per lavori edilizi

Qual è la documentazione necessaria per una corretta compilazione relativa alle spese per i lavori edilizi che danno diritto alla detrazione IRPEF 50%?

Continua

Contributi Regione Piemonte per abbattere i costi dei finanziamenti

Contributi a fondo perduto finalizzati a sostenere le MPMI, comprese le imprese di autoimpiego di artigiani e commercianti senza dipendenti e i lavoratori autonomi

Continua

Detrazione IRPEF per interventi di riqualificazione energetica

Detrazione IRPEF per interventi di riqualificazione energetica: dichiarazione dei redditi anno 2019 (modello redditi 2020 e modello 730/2020)

Continua

Il “Bonus mobili” nella dichiarazione dei redditi 2020

“Bonus mobili”: nella dichiarazione dei redditi (modello 730/2020 e modello unico 2020) si ha diritto a una detrazione IRPEF del 50% per le spese sostenute

Continua

Bonus pubblicità 2020: il credito d’imposta è del 30%

Solo per quest'anno il credito d’imposta per le spese in pubblicità è previsto nella misura unica del 30%

Continua

POS: credito d’imposta pari al 30% sulle commissioni addebitate

POS: credito d'imposta pari al 30%. L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento del 29.04. 2020 n. 181301, ha definito i termini e le modalità della comunicazione

Continua

Cessione della detrazione IRPEF e IRES  per interventi "combinati"

Cessione della detrazione IRPEF dell'80% o 85% su interventi  “combinati “ di riqualificazione energetica  ed interventi antisismici su parti comuni condominiali

Continua

COVID-19, dispositivi di protezione individuale: sospensione Iva e dazi

Circolare 11/E del 6.5.2020: chiarimenti su esenzione Iva e dazi doganali per quanto riguarda  gli acquisti extra-UE di DPI connessi all' emergenza Covid-19

Continua

COVID-19: bonus botteghe, negozi, pertinenze e spese condominiali

La circolare n. 11 dell' AdE del 6.5.2020 ha fornito dei chiarimenti sul credito di imposta da applicarsi sui canoni di locazione delle botteghe, negozi e pertinenze

Continua

Fattura elettronica: la trasmissione non può essere posticipata

Non slitta il termine di trasmissione al Sistema d'interscambio della fattura elettronica anche se il dodicesimo giorno è festivo

Continua

CIGO e FIS: misure a sostegno di imprese e lavoratori nel DL 18/2020

Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) e Fondo d'Integrazione Salariale (FIS), INPS messaggio n.1997 del 14 maggio 2020 / novità del DL 18/2020 "Cura Italia"

Continua

Detrazioni IRPEF del 19%: dichiarazione dei redditi anno 2019

Ecco quali sono tutte le spese che consentono una detrazioni IRPEF del 19% in sede di dichiarazione dei redditi anno 2019 (modello redditi 2020 e modello 730/2020)

Continua

Covid 19: possibilità di cessione dei crediti d'imposta

Covid 19: il DL 34/2020 (Decreto “Rilancio”), con l’articolo 122, prevede la possibilità di effettuare la cessione dei crediti d’imposta ad altri soggetti

Continua

Infortunio sul lavoro da COVID-19: circolare INAIL n. 22/20.5.2020

Infortunio sul lavoro da COVID-19: la rivalsa verrà portata avanti solo se risulterà che il datore di lavoro non ha attuato le misure di contenimento del rischio

Continua

IVA 4% per l’acquisto di veicoli adattati ai disabili

IVA 4% per l’acquisto di veicoli adattati ai disabili,  risposta all’ interpello Agenzia delle Entrate n. 159 del 29 maggio 2020

Continua

Covid 19: trasformazione delle detrazioni fiscali e credito d'imposta

DL 19.5.2020 n. 34 (DECRETO RILANCIO): articolo 121 sulla trasformazione delle detrazioni fiscali in sconto sul corrispettivo dovuto e in credito d'imposta cedibile 

Continua

Covid-19: credito d'imposta per la locazione e l'affitto d'azienda

Ecco cosa prevede il Decreto Rilancio e l'AdE sul credito d'imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda

Continua

Covid 19: istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto

Il Decreto Rilancio, al fine di sostenere i soggetti colpiti dall'emergenza epidemiologica "Covid-19" riconosce un contributo a fondo perduto: ecco come richiederlo

Continua

Periodi non coperti da contribuzione, le novità del DL 4/2019

Il DL 4/2019 prevede la facoltà di riscattare periodi non coperti da contribuzione: modalità, tempisstiche e detrazioni

Continua

Reddito d'impresa e cessione immobiliare da parte di privato

Il reddito generato dalla vendita di un immobile di categoria A/3 a seguito di un cambio di destinazione d’uso da categoria C/2 è considerato reddito d’impresa

Continua

Bonus vacanze: chi e come si ha diritto al bonus?

Finalmente sono arrivate le vacanze, vediamo chi e come si ha diritto al Bonus

Continua

Detrazioni per riqualificazione energetica e interventi antisismici

Detrazioni per riqualificazione energetica (cd. ecobonus) e per interventi antisismici (cd. sisma bonus)

Continua

INAIL: riduzione del premio assicurativo per le aziende con dipendenti

INAIL: è possibile richiedere una riduzione del premio assicurativo per le aziende con dipendenti che hanno effettuato interventi sulle condizioni di sicurezza

Continua

Contributo a fondo perduto nei Comuni colpiti da eventi calamitosi

Contributo a fondo perduto ad ampia portata per i contribuenti aventi il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di Comuni colpiti da eventi calamitosi 

Continua

Autotrasportatori: agevolazioni fiscali 2020

Comunicato del Ministero Economia e Finanze del 18 agosto 2020 sulle agevolazioni fiscali 2020 per gli Autotrasportatori

Continua

Esonero dal versamento dei contributi previdenziali per aziende

Esonero dal versamento dei contributi previdenziali per aziende che non richiedono trattamenti di cassa integrazione

Continua

Terzo settore: termine del 31 ottobre 2020 per adeguare gli statuti

Le ONLUS, le ODV e le APS entro il 31 ottobre 2020 potranno ancora approvare le modifiche di "mero adeguamento" alla riforma con le maggioranze e le modalità previste

Continua

INPS: dal primo ottobre 2020 lo SPID sostituisce il PIN

Dal primo ottobre 2020 l’INPS ha comunicato che non saranno più rilasciati i PIN per l’accesso ai servizi dell’Istituto, che sarà sostituito dallo SPID

Continua

Credito d'imposta al 15,6423% per sanificare gli ambienti di lavoro

Il Provvedimento Agenzia delle Entrate dell'11.09.2020 n. 302831, ha fissato al 15,6423% la misura percentuale di fruizione del credito d'imposta per la sanificazione

Continua

Credito d'imposta per immobili ad uso non abitativo e non accatastati

Credito d'imposta sui canoni di locazione di immobili ad uso non abitativo - Novità del DL 34/2020 convertito (DL "Rilancio") - Immobile non accatastato

Continua

Credito d'imposta sui canoni di locazione di immobili non abitativi

Il credito d'imposta previsto dall'art. 28 decreto legge n. 34 del 2020 da parte di un professionista conduttore in sublocazione di una stanza di un un ufficio / studio

Continua

Amministratore di sostegno: chi è e quali sono le sue funzioni

L'amministratore di sostegno tutela chi, per effetto di un’infermità o di una menomazione psico-fisica, si trova nell’impossibilità di provvedere ai propri bisogni

Continua

L’esecutore testamentario: nomina, funzioni e durata dell'incarico

Il testatore nomina proprio esecutore testamentario una persona di sua fiducia, in genere un conoscente oppure un  professionista come ad esempio un Commercialista

Continua

Cashback, i rimborsi concessi ai privati per gli acquisti

Cashback, i rimborsi concessi ai privati per l'effettuazione di acquisti senza utilizzo del denaro contante. Una prima fase viene prevista fino al 31.12.2020

Continua

Le novità fiscali della Brexit

Ecco quali sono le disposizioni transitorie della Brexit in merito all'Iva, alle cessioni dei beni, alle prestazioni di servizi e alle imposte sui redditi

Continua

Irlanda del Nord: continua a restare in vigore il regime speciale

Irlanda del Nord : continua a restare in vigore un regime speciale di circolazione delle merci.

Continua

Caparra confirmatoria o acconto prezzo e presupposto dell’IVA

La Corte di Cassazione ha ricapitolato alcuni utili principi in tema di tassazione delle somme corrisposte a titolo di caparra o acconto

Continua

Split payment per l’anno 2021

Lo split payment è il meccanismo per la scissione dei pagamenti della Pubblica Amministrazione che prevede nuove regole alla liquidazione dell’IVA da parte della P. A.

Continua

Conservazione fatture elettroniche anno 2019

Il 10 marzo 2021 è il termine ultimo per la conservazione delle fatture elettroniche emesse nell’anno 2019

Continua

Terzo Settore : operatività del Registro Unico

Il decreto Sostegni ha prorogato al 31 maggio 2021 i termini per le modifiche statutarie con quorum semplificati.

Continua

Covid-19 e Decreto Sostegni: indennità ai lavoratori sportivi

Decreto Sostegni 2021, domande al via da oggi per ottenere il contributo a fondo perduto previsto per l’emergenza Covid-19

Continua

Superbonus 110% e Decreto Semplificazioni

Novità che impattano sul superbonus del 110% contenute nel c.d. decreto “Semplificazioni”. l’art. 33 del DL 31 maggio 2021 n. 77

Continua