Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Mercati finanziari: la necessaria consapevolezza


Soltanto un investimento finanziario vero e solido permette di mettere a frutto i propri risparmi, ecco alcune nozioni fondamentali da non dimenticare
Mercati finanziari: la necessaria consapevolezza

Inizio a scrivere con il ricordare che il conto deposito è uno strumento finanziario ma non un investimento.

Troppo spesso mi è capitato di sentire frasi del tipo: “Ho investito 100.000€ in un c/deposito della Banca MXM (nome di fantasia per ragioni di correttezza concorrenziale) perché mi dà un rendimento del 2% vincolando l’importo per 12 mesi” dette anche con grande soddisfazione da parte dei potenziali clienti perché convinti che con tale operazione aumenteranno la loro ricchezza finanziaria.

Ebbene, è in tale espressione e similari presente una falsa credenza, in quanto contiene gravi errori e soprattutto, peggio, evidenzia mancanza di cultura finanziaria.

Soltanto un investimento finanziario vero e solido permette di mettere a frutto i propri risparmi ovvero i propri soldi guadagnati correttamente e non consumati/spesi; non lo permette un c/deposito che sostanzialmente è una definizione allargata di conto corrente “remunerato” ormai quasi più esistente.

Occorre qui riprendere alcune nozioni fondamentali.

Un conto corrente è non a caso detto “conto di corrispondenza”, ovvero lo strumento attraverso il quale vengono registrati gli accrediti e gli addebiti della propria quotidianità, ed è pertanto corretto intenderlo, a tutti gli effetti, un servizio bancario per le operazioni quotidiane di tutti noi: per le nostre esigenze personali, familiari e anche, avendone necessità, per le medesime operazioni di accrediti e addebiti relativi alla propria attività.

A differenza del servizio di conto corrente, invece, il c/deposito è uno strumento di deposito o parcheggio temporaneo di breve termine che permette una sorta di remunerazione in termini di tasso di interesse. Ma, attenzione, a non cadere nel “inganno”, nel senso di non confondere la remunerazione nominale di questo strumento con l’effettivo valore reale della moneta (dei soldi, in questo contesto,
temporaneamente depositati).

Infatti, tale strumento è affetto da “illusione monetaria”.

“Tenere una certa somma vincolata per un determinato periodo di tempo, ad esempio 1 anno, crea l’illusione di aver incrementato il capitale inizialmente investito in tale strumento finanziario di breve termine grazie al tasso di interesse promesso alla scadenza.

E’ un po’ come l’impegno finanziario nei titoli di Stato.

In tal senso, il comportamento dei risparmiatori che ancora investono in titoli di Stato, nonostante i rendimenti ai minimi storici e sostanzialmente negativi, tiene conto del tasso di interesse nominale del titolo e sono indotti a credere che i tassi di rendimento nominale dei titoli posseduti, corrispondano ad un’effettiva crescita della propria ricchezza.

Ricordate, invece, che in tale comportamento si sta considerando incremento e tasso di interesse nominali. Non vengono, invece, considerate le variazioni quotidiane, razionalmente non bene percepibili, della valuta di conto e del suo potere d’acquisto”.

Pensando ad affermazioni del tipo di quella sopra citata, la domanda che solitamente pongo è: “Come si vede tra 30 anni (ad esempio), pensa di poter disporre sempre del suo medesimo tenore di vita così facendo?”.

Le risposte non sono ovviamente rassicuranti e gli interlocutori iniziano a riflettere sul loro desiderio base di non retrocedere dall’attuale status raggiunto bensì almeno di mantenerlo; allora, ecco che mi chiedono di analizzare insieme quella parte del loro portafoglio costituito non da parcheggi di breve termine, ma da depositi amministrati contenenti: singoli titoli azionari e/o obbligazionari per un numero solitamente non superiore a 4 o 5 al più; da polizze assicurative Index Linked; da Fondi o piani di accumulo in alcuni casi… Portafogli solitamente costruiti senza un benché minimo progetto di investimento di base (punto di partenza necessario per mantenere e migliorare), ma che lascia pensare, e in diversi casi confermato, che sono stati fatti solo perché consigliato dal promotore…

Annullo immediatamente il mal di pancia che mi provocano certe notizie perché non necessario e assolutamente non mio, procedendo fin da subito ad evidenziare che la mia professione, il mio ruolo, è come quello del Medico.

Non è possibile, né ammissibile un comportamento quale quello del “promotore” sopra descritto.

La diagnosi finanziaria del cliente, esattamente come quella del proprio medico, richiede una relazione accuratamente redatta proprio come lo è l’anamnesi che il medico richiede al suo paziente solitamente mediante un questionario da compilare e firmare, mantenendolo costantemente aggiornato.

Solo attraverso le informazioni corrette e trasparenti del suo Essere si può procedere a costruire un sano progetto di investimento per i propri bisogni personali, familiari, imprenditoriali o, più semplicemente, del proprio studio professionale.

Solo così, grazie ad una vera, trasparente e sincera relazione cliente-consulente, casi quali la Grecia ora, sembra, in via di risoluzione, o quello recente di Shanghai (25/08/2015) o precedenti che non sto a ricordare, non influirebbero negativamente sulla serenità che ognuno di noi desidera e cerca.

Crisi di mercato sono sempre esistite e sempre avranno una parte più o meno rilevante nella vita, nell’esistenza.
Infatti, esistono costanti dell’economia che non sono affatto da sottovalutare: andamenti delle materie prime (oro, petrolio, cotone, rame, patate, cereali... vd. “Borsa Merci”), dei beni, dei servizi, dell’inflazione, dei tassi di interesse; tutti influiscono sulle oscillazioni del mercato domestico e globale variandone prezzi, costi, quantità. Ricordate che, ormai, da vent’anni o più, non possiamo limitarci a considerare solo il “giardino sotto casa”; dobbiamo coltivare una visione globale, piaccia o non piaccia, se vuoi vivere tranquillamente e godere dei frutti del tuo Essere Vivo.

E tali costanti fanno si che anche l’economia, come l’essere umano quando si ammala, produce gli anticorpi necessari a superare i default grazie ai quali comunque ci si rinforza e si cresce più solidi: tanto maggiore è la crisi, tanto più potenti sono gli anticorpi necessari alla ripresa dell’economia.

Quanto detto è sostenuto dal fatto che, nonostante le varie crisi passate, il Mondo economico è sempre cresciuto a dispetto delle variazioni infinitesimali, piccolissime, dell’andamento del PIL mondiale e/o delle Borse Valori mondiali che hanno scatenato irrazionalità emotiva nei vari momenti critici vissuti.

Cerco di visualizzare graficamente quanto sopra esposto:

-    il primo grafico vuole semplicemente indicare gli andamenti del mercato e la maggiore o minore volatilità dei prezzi in relazione ai vari eventi storici che ne hanno influenzato l’andamento:

-    il secondo grafico, invece, grazie alla fonte di analisi you invest, permette di visualizzare i mega crolli di borsa a livello mondiale in tre periodi dell’ultimo trentennio:


Dunque, considerando le costanti dell’economia e dei loro andamenti per i quali si registrano momenti di espansione o di contrazione della liquidità a seguito di politiche monetarie restrittive o espansive, periodi di forte volatilità alternati a fasi di calma relativa, non vi è motivo di allarmismi quali quelli inviati continuamente dai media.

Non siete convinti?

Allora, dovete velocemente rivedere il perché non potete esserlo e soprattutto il perché non potete essere sereni con il vostro attuale portafoglio “consigliato” dal vostro attuale referente che, senza dirvelo esplicitamente, guardava esclusivamente al suo ingresso commissionale senza ascoltare quello che, invece, chiedevate: non
bisogna credere a slogan pubblicitari corredati da piacevoli musichette inserite per distrarre (la musica, si sa, rilassa e abbandona ad un angolo di piacere distraendo chiunque dal nocciolo fondamentale della questione); occorre invece credere a chi esercita con passione l’attività del medico della salute finanziaria.

Esiste il “Metodo” per restare sereni di fronte a qualsiasi crisi e non dover acquistare un qualsiasi bene di uso quotidiano solo per il fatto che, a seguito di aggiustamenti macroeconomici, costa meno e conviene comprarlo pur non avendone bisogno, con il rischio che al momento del bisogno è “scaduto” od obsoleto; acquistandolo, invece,
al momento del bisogno non si perde, anzi, si può persino trovare guadagno e/o soddisfazione dell’acquisto.

“Metodo” semplice che permette di essere veramente globali e sereni sui mercati finanziari grazie ai relativi strumenti consapevolmente utilizzati di Gestione efficiente del risparmio la quale fa cogliere le opportunità dei momenti incerti e altamente volatili…

Perché non ci incontriamo e valutiamo la vostra situazione finanziaria?
Non c’è alcun impegno salvo che comprendere di poter trovare migliori condizioni bancarie che diano il meritato valore ai vostri soldi. Attendo la vostra richiesta tramite il form del sito per fissare il necessario incontro.

 

 

 

 

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Pianificazione finanziaria familiare, un metodo valido oggi e domani

La pianificazione finanziaria patrimoniale consente alle famiglie una maggiore conoscenza e tutela del patrimonio

Continua

La professione del consulente finanziario I

La professione di consulente finanziario si costruisce con pazienza e capacità professionali allo scopo di costruire una relazione di fiducia tra cliente e consulente

Continua

Pronti Contro Termine, rendimenti e vantaggi

Pronti Contro Termine, uno strumento finanziario utile per investire soldi a breve termine senza parcheggiarli in modo infruttuoso in conto corrente

Continua

Il Valore dei Valori: protezione e garanzia

Senza solidità, protezione e garanzia, che sono le fondamenta della consulenza, non è possibile raggiungere i propri obiettivi...

Continua

Intrappolati nella morsa delle sotto performances e dei tassi negativi

Quale atteggiamento intraprendere con una bassa propensione al rischio cercando valore per i propri soldi? L'importante è la consapevolezza dell’investimento

Continua

Consulenza finanziaria: credere nel futuro, il primo passo...

Solo il ritorno al passato è IMPOSSIBILE. Il resto è POSSIBILE, anche in ambito finanziario

Continua

La consulenza finanziaria non è una storia

Le storie raccontate quanto hanno realmente soddisfatto bisogni, esigenze, obiettivi e progetti? Trasparenza, Affidabilità, Rispetto, Fiducia (T.A.R.F.)

Continua

Ristrutturare il portafoglio finanziario permette miglioramenti

Il tempo, quando si parla di investimenti, è importante ed è opportuno valutarlo appropriatamente

Continua

Servizio di Consulenza Finanziaria, una relazione basata sulla fiducia

Come si trova il Consulente Finanziario? L'importanza della Relazione, fin dal primo incontro, è la prova della Qualità che non può che crescere

Continua

Cosa distingue l'investimento da una spesa?

L’investimento è il mezzo che serve a fare un determinato acquisto affinché produca i suoi frutti e permetta la realizzazione dello scopo

Continua

Perché investire nelle attività reali attraverso il Private Equity

Tutti noi investitori, risparmiatori e consumatori siamo emotivamente coinvolti dall'ambiente: metodo per restare immunizzati dall'elevata volatilità dei mercati

Continua

Incentivi e opportunità della Disciplina dei Fondi Pensione Complementari

La Disciplina dei Fondi Pensione Complementari offre vantaggi ai lavoratori, ma anche notevoli vantaggi economici all’impresa

Continua

Costruire, l’operazione di erigere solidità... anche finanziaria!

Fin dall’antichità si sa che qualsiasi costruzione deve avere basi solide per resistere al tempo. Lo stesso vale per la gestione finanziaria

Continua

Incentivi e opportunità anche per figli e nipoti

Spese per l'università, per l'avvio di un'attività in proprio o per l'acquisto di una casa: come aiutare il futuro dei figli

Continua

Sfatiamo l'errato mito del rischio degli investimenti

Non investire equivale a non rischiare? Il fondo materasso è veramente privo di rischi? Ogni giorno corriamo rischi enormi e maggiori di quelli dei mercati finanziari

Continua

Liquidità in attesa di sicurezza

Il luogo comune dei soldi sotto il materasso non è solo un caso italiano bensì anche dell’Eurozona come lo è anche la sempre maggiore ricerca di sicurezza

Continua

Consulente finanziario, aspetti fondamentali della professione II

Il lavoro della consulenza è di costruzione della Relazione Cliente-Consulente. Non può non includere la solidità consolidata nel tempo della struttura del Consulente

Continua

Investimento immobiliare, il Real Estate

I benefici del Real Estate, le modalità di acquisizione degli immobili, l'ordinamento giuridico italiano. L'importanza della Pianificazione Finanziaria

Continua

Cosa sono gli Investimenti Alternativi

Strumenti finanziari illiquidi fino a ieri destinati a investitori istituzionali e specializzati. Dotati di bassa correlazione con azioni ed obbligazioni

Continua

La consulenza finanziaria è soprattutto "incontro", quindi,"relazione"

Il tempo c’é. Il tempo è uguale per tutti. Abbiamo tutti, da sempre, 168 ore alla settimana da poter sfruttare ottimamente in una relazione di fiducia

Continua

La base della pianificazione finanziaria

Il monitoraggio periodico del bilancio familiare e la pianificazione finanziaria ti permetteranno di identificare e ridurre eventuali sprechi

Continua

Esistono “ragioni per non investire”?

Come investire: il problema della “miopia finanziaria” e del restare coinvolti dalle notizie del giorno

Continua

La professione del consulente finanziario III

Costanza, Preparazione e Studio: tre elementi importanti della Professione che vengono prima del prodotto e del servizio

Continua

Com’è cambiato il mondo, la finanza e il modo di investire

In trent'anni si è assistito a enormi cambiamenti. Ecco come investire oggi

Continua

Consulenza finanziaria Umana o Virtuale?

La Relazione Umana è l’unica ancora in grado di mettere in risalto ogni nostro aspetto quotidiano in conflitto sano con l’algoritmo

Continua

Il mondo della finanza

Il mondo di tutti noi, dei nostri sacrifici, dei nostri risparmi, dei nostri investimenti e delle nostre spese. Una necessaria nuova prospettiva

Continua

Emozioni in finanza

Vi siete posti degli obiettivi? Avete emozioni?

Continua

I 6 personaggi fondamentali ai tempi della crisi globale 2020

Ascoltiamo la pancia e le nostre emozioni tout court, non importa se queste ci fanno perdere soldi, oppure ascoltiamo il bravo Consulente Finanziario?

Continua

Tempo ed Epoca: il Mondo non finisce, continua...

Qualsiasi sia il tempo nell’epoca in cui ci si trova ci sono elementi alcuni comunque validi, alcuni altri da rivedere, revisionare o cambiare

Continua

La fondamentale necessità di un'efficace Task-Force

Ristrutturazione e Riorganizzazione amministrativo-finanziaria, produttiva valorizzazione delle risorse.

Continua

I cerchi della comunicazione anche in finanza

Ruolo sociale del Consulente Finanziario è anche quello di completare correttamente il puzzle di concetti e strumenti utili a costruire solidi progetti di investimento

Continua

Modello di servizio della consulenza finanziaria: concreta reciprocità

Il Service Agreement, o patto di servizio, è necessario per il consulente finanziario così come per il medico

Continua

Lavoro e Tecnologia: nella Consulenza Finanziaria l'umano non può mancare

Listino prezzi/costi dei momenti difficili che sono anche quelli più propizi sotto diversi aspetti, non solo quello del rendimento

Continua

BTP Italia: ecco perchè e per chi è conveniente

Il nuovo BTP Italia a 5 anni offre una cedola reale del 1,4% e si presenta vantaggioso per diverse ragioni

Continua

Finanziamenti agevolati nell'era del Covid

Come fare a districarsi nella giungla di decreti per valutare erogazioni del credito alle imprese molto competitive

Continua

Covid-19, crisi epocale e globale: l'importanza della gestione e della cultura finanziaria

La priorità ora è iniziare a costruire piani di investimento che consentano di risolvere i problemi di liquidità causati dal lockdown

Continua

Le cinque F quotidiane: Fisco, Finanza, Fortuna, Fare e Fiducia

Giugno è il mese dell'appuntameto col Fisco, ma anche quello per comprendere l'effettiva situazione delle nostre finanze

Continua

Virus, Referendum 2020, Instabiltà politica

Abbiamo trascorso mesi che ci hanno messo alla prova: cosa si è imparato o non imparato?

Continua

Comprare casa e intestarla ai figli, quali rischi?

Gli aspetti di cui tenere conto per chi acquista un immobile e lo intesta al figlio o ai figli sono diversi e importanti, da non sottovalutare

Continua

Il Consulente Finanziario, l'Architetto delle Scelte

Senza progettazione non si realizza nulla che valga, che gratifichi

Continua

XXISecolo: tra inglesismi,francesismi,germanismi: dove saremo domani?

Si sente tanto circa la necessità di stimolare il risparmio per utilizzarlo per costruire, investire in un mondo migliore ma solo tante parole.

Continua