Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Tempo, curiosità e umiltà


L’imprenditore deve sfidare la sorte,fare e rischiare anche senza riuscire a calcolare tutte le incognite,non puoi sapere a priori tutto, la fortuna la si trova facendo
Tempo, curiosità e umiltà

Il tempo quando si incontrano, o meglio quando si riesce a incontrare, persone con livelli di esperienza enormi dal punto di vista economico, produttivo e umano corre ancora più veloce di quanto già non corra.

Nel caso che sto raccontando, il tempo impiegato non è stato attraverso un incontro reale, di persona, almeno per ora, ma solo online attraverso un’intervista cui ho potuto partecipare. E che mi ha trasferito o meglio rinforzato dei valori sui quali credo da sempre. Valori che sicuramente mi sono stati trasferiti dai miei genitori e dai miei nonni. Ma veniamo all’intervista menzionata.

Un’intervista ad un imprenditore di un’importante azienda di attrezzi e macchinari per lo sport e non solo sport agonistico, per atleti ma anche e soprattutto per chi desidera allenarsi per stare bene, per stare in salute, per permettere al proprio corpo di reagire rapidamente a eventuali cure che deve subire per guarire da una malattia che sia un’influenza stagionale o qualcosa più di un’influenza, per ridurre i tempi di terapie invasive necessarie o di permanenza nelle stanze di TI degli ospedali. E non è il caso di ricordare cosa molti hanno passato nel 2020, esperienze che hanno fatto comprendere il Valore della Salute: la regolarità dell’esercizio fisico è dimostrato da molteplici studi fatti che rappresenta il necessario complemento al proprio medico di base, anzi, funziona meglio di quanto dice un noto detto: “una mela al giorno toglie il medico di torno”.

L’emergenza sanitaria attraversata ed ancora in atto, ha certamente, quindi, aumentato la consapevolezza dell’importanza della salute e del sistema che regola i suoi responsabili.

Obiettivo dunque di chi opera in un settore non prettamente sanitario, come quello dello Sport, ma con attinenza e rilevanza al medesimo settore è quello di realizzare l’impensabile (The Unthinkable). E non è filosofia.

Sostanzialmente, “realizzare l’impensabile” significa saper affrontare i rischi, essere creativi, andare oltre, pensare in grande. In altri termini, significa rischiare, osare ad andare oltre il consueto, l’ordinario. È corretto pensare, a riguardo, che spesso se una cosa funziona, se ha successo significa che è obsoleta. Spesso si dice, infatti, “situazione felice non si cambia”. È questo un pensiero comune credo, non voglio cadere nell’arroganza che non è assolutamente nella mia indole, ma vorrei pensare che chiunque stia leggendo concordi con anche il detto: “Piccolo è bello” ... Perché, purtroppo, molti di noi non cambia, non osa se non quando si trova faccia-a-faccia con un problema. Invece, sarebbe opportuno farsi la domanda prima che insorga il guaio e cioè chiedersi se non sia giunto il momento opportuno per cambiare. Certo, non abbiamo poteri visionari, capacità di vedere quello che ancora non c’è ma possiamo costruirci diversi scenari utili ad affrontare il peggiore che ci possa capitare perché nessuno è immune da sinistri.

Ecco, allora, che di nuovo lo Sport risponde alla domanda da fare: “Quando bisogna cambiare?” Infatti, nello Sport si possono sempre aggiungere dei risultati migliori, anche solo leggermente migliori e superare dei record. Come nello Sport anche nel business, nel lavoro quando un risultato ha raggiunto un record, alias ha avuto successo, significa che è già vecchio e bisogna prepararsi al prossimo record perché se non ti prepari tu sicuramente qualcun altro si preparerà a raggiungere il nuovo record e sarà suo. Quindi, quando funziona ed è di successo, significa che può solo andare peggio: prevenire è meglio che curare, cioè anticipare il cambiamento, anticipare innovando. Revisionare il servizio, il prodotto, il marketing e trovare delle strade diverse ancora inesplorate più efficaci ed efficienti, appunto, si deve osare e rischiare. Questo ragionamento implica un nuovo stato mentale dell’innovazione e, fondamentalmente, non è altro che la base del cambiamento continuo.

Un tempo si imparava stando ad ascoltare le persone più grandi, gli anziani, non andando a giocare con i coetanei. Tale desiderio di ascolto rappresenta la curiosità. Non sono pochi i bimbi che stanno in un angolo in silenzioso ascolto degli adulti, imparando. I bambini sono delle spugne fantastiche. Siamo tutti stati bambini e possiamo facilmente riconoscere la ricettività e flessibilità di memorizzazione di momenti vissuti quando ancora non eravamo ancora in grado di comprendere bene ma il nostro cervello comprendeva e immagazzinava ogni aspetto utile ed importante. La curiosità è tutto nella vita. Oggi, invece, si sta verificando il contrario. Sono gli adulti che imparano dai giovani. Lo vediamo attraverso i nostri figli nativi digitali. La Z generation ha modalità comportamentali ed abitudini totalmente differenti dai baby boomer (Noi degli anni sessanta, settanta). Quindi, questo è il cambiamento radicale. Si, può dirsi che il digitale è la mente, l’acceleratore del cambiamento radicale. Sempre comunque, in ogni periodo, la curiosità e l’ascolto equivalgono alla benzina necessaria per avviare il nuovo record. Bisogna saper ascoltare per conoscere.

Se si impara ad ascoltare quello che l’altra parte dice, si comprende che, contemporaneamente, essa ci sta raccontando, dicendo ciò di cui ha bisogno e automaticamente non sei tu a vendere ciò di cui ha bisogno ma è la controparte che ti chiede di acquistare da te che hai proposto l’ascolto.

Il grave problema è che ci sono troppe persone che sentono bene ma ascoltano poco. Esiste un’enorme differenza tra ascoltare e sentire. Ascoltare significa anche, in un certo senso, mettersi nei panni di chi hai davanti (cliente, fornitore, collega, amico, collaboratore) e, mettersi nei mocassini dell’altro (come un noto detto degli Indiani d’America, gli Sioux, afferma), equivale a captare i segnali deboli, cioè a percepire le emozioni ovvero la parte più emotiva dei bisogni e tradurre questi, spesso latenti e non espressi. Pertanto, solo sentire quello che uno afferma non basta. Bisogna sapere ascoltare il che richiede molto più impegno anche di tempo. E ciò vale in tutti i campi. In aiuto ad insegnare il vero e concreto ascolto è lo strumento del “fare domande”, ricordarsi che le domande sono sempre più importanti ed utili delle risposte.

Farsi fare delle domande è una cosa meravigliosa perché permette di comprendere tutto. Di conoscere. È troppo facile fare domande e sentire delle risposte mentre è molto più difficile per chi deve rispondere fare delle domande. Fare domande, il modo ottimale per capire se, sostanzialmente, ha capito. Inoltre, se sei curioso riesci a fare e rispondere con domande che ti aiutano a verificare che hai ascoltato e, quindi, compreso cosa il tuo interlocutore sta chiedendoti. Si può considerare la curiosità come un indice che ti fa capire che l’altra parte ha capito. La curiosità è tutto, la curiosità ti porta all’imbestio (termine che descrive il graffio della tigre, l’energia che non ti fa fermare di fronte a nessun ostacolo, la curiosità vigile, come il fiuto di un predatore, che ti rende pronto a cogliere ogni più piccola opportunità), la curiosità è virtuosa, crea l’approfondimento, l’approfondimento crea la competenza, la competenza crea il risultato e il risultato crea la passione, crea il campione. Dunque, si parte dalla creatività e si arriva ad essere campioni.

Se si guardano ai campioni, i veri campioni (Schumacher, Zanardi, Ronaldo, ..) hanno tutti in comune la curiosità e si allenano a livelli incredibili e vogliono sapere tutto sono gli ultimi a tornare a casa perché seguono i tecnici, i meccanici, .. per conoscere tutto. Quindi, la curiosità è l’indice dell’umiltà intellettuale o del desiderio di ascoltare per comprendere bene. Anche grandi campioni dell’economia da Warren Buffett a Bill Gates, Steve Jobs ... tutte queste persone che raggiungono e hanno raggiunto grandi risultati conoscono bene quest’indice dell’umiltà intellettuale.

Mentre il successo senza curiosità è pericoloso perché crea auto referenzialità, ed è cattivo consigliere, è una minaccia molto forte che occorre sapere gestire soprattutto con i collaboratori. Bisogna mantenere sempre l’umiltà, mantenere la voglia di fare l’imbestio, l’energia, la passione, la voglia di imparare e soprattutto questa perché quando si arriva al successo quella voglia tende a diminuire rapidamente. Del resto è anche, ahimè, dettato da una Legge della Natura da cui  bisogna guardarsi, violentarsi per essere preparati al non subire l’entusiasmo dell’auto compiacimento che produce perdite gravi. Certo, bisogna anche festeggiare il piacere del risultato ma senza alcuna esagerazione perché senz’altro si impara dai successi come dagli insuccessi.

Bisogna imparare da tutto come anche dagli stili autoritari osservandone i punti deboli di questi. Un autoritario non ottiene il meglio dai suoi dipendenti ma solo quello che chiede a questi.

Quindi, invece, di offrire stimoli incute paura ai dipendenti, non li rende partecipi dell’attività e trasmette loro un angosciante, terribilmente profondo senso di nullità che in alcuni casi porta a tragedie.

Dunque, tale stile che un po’ tutti veniamo purtroppo a conoscere direttamente, deve insegnare il lato opposto della medaglia e cioè che se un giorno si avrà una propria azienda non si dovrà mai trattare i dipendenti in modo autoritario ma bisogna perseguire uno stile partecipativo ponendo loro le domande al fine di comprendere le loro necessità e consolidare la forte fiducia necessaria per lo sviluppo e la crescita dell’azienda. Parlo di azienda ma questa può anche essere considerata la Famiglia (si veda in merito uno dei miei primi articoli, forse il primo). Uno stile partecipativo, dunque, che permette di conoscere tutto come la curiosità: conoscere i propri collaboratori, clienti, fornitori e conoscere e far conoscere te stesso. Ho citato la fiducia. Cos’è la fiducia? La fiducia non è un assegno in bianco, non è la cambiale, la fiducia è una reazione chimica che parte prima di tutto da due cose: l’atteggiamento, quindi, l’umiltà, l’ascolto e le competenze. È molto difficile dare fiducia a chi non ha le competenze, gli si può voler bene ma se dobbiamo fare business e la competenza non è gestita bene o è promossa con l’atteggiamento sbagliato, con supponenza, con poca disponibilità all’ascolto non è valorizzata pertanto nulla cresce salvo rancore.

Saper essere e saper fare. Credere nel valore immenso della curiosità che è presente in noi fin da bambini e renderla sempre attiva al fine di compiere il miracolo che la Vita già ci ha donato. Non dimenticare, inoltre, che la specializzazione ha un valore inestimabile.

Siamo passati da un approccio generalista, dei managers piuttosto che degli imprenditori, ad un approccio specialistico: oggi per essere competitivi, informati in qualsiasi settore bisogna studiare. Noi tutti, nessuno escluso, dobbiamo, a seguito della pandemia, imparare un nuovo mestiere perché c’è molto disorientamento e dobbiamo aiutare i nostri collaboratori, i nostri clienti, a superare il disorientamento provocato dalla pandemia perché le persone, ovviamente, fanno fatica a disimparare e reimparare.

Avanti Tutta! Forza! Avanti non esitate a contattarmi agendo sul bottone e chiedi una Consulenza gratuita in Studio.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Pianificazione finanziaria familiare, un metodo valido oggi e domani

La pianificazione finanziaria patrimoniale consente alle famiglie una maggiore conoscenza e tutela del patrimonio

Continua

Mercati finanziari: la necessaria consapevolezza

Soltanto un investimento finanziario vero e solido permette di mettere a frutto i propri risparmi, ecco alcune nozioni fondamentali da non dimenticare

Continua

La professione del consulente finanziario I

La professione di consulente finanziario si costruisce con pazienza e capacità professionali allo scopo di costruire una relazione di fiducia tra cliente e consulente

Continua

Pronti Contro Termine, rendimenti e vantaggi

Pronti Contro Termine, uno strumento finanziario utile per investire soldi a breve termine senza parcheggiarli in modo infruttuoso in conto corrente

Continua

Il Valore dei Valori: protezione e garanzia

Senza solidità, protezione e garanzia, che sono le fondamenta della consulenza, non è possibile raggiungere i propri obiettivi...

Continua

Intrappolati nella morsa delle sotto performances e dei tassi negativi

Quale atteggiamento intraprendere con una bassa propensione al rischio cercando valore per i propri soldi? L'importante è la consapevolezza dell’investimento

Continua

Consulenza finanziaria: credere nel futuro, il primo passo...

Solo il ritorno al passato è IMPOSSIBILE. Il resto è POSSIBILE, anche in ambito finanziario

Continua

La consulenza finanziaria non è una storia

Le storie raccontate quanto hanno realmente soddisfatto bisogni, esigenze, obiettivi e progetti? Trasparenza, Affidabilità, Rispetto, Fiducia (T.A.R.F.)

Continua

Ristrutturare il portafoglio finanziario permette miglioramenti

Il tempo, quando si parla di investimenti, è importante ed è opportuno valutarlo appropriatamente

Continua

Servizio di Consulenza Finanziaria, una relazione basata sulla fiducia

Come si trova il Consulente Finanziario? L'importanza della Relazione, fin dal primo incontro, è la prova della Qualità che non può che crescere

Continua

Cosa distingue l'investimento da una spesa?

L’investimento è il mezzo che serve a fare un determinato acquisto affinché produca i suoi frutti e permetta la realizzazione dello scopo

Continua

Perché investire nelle attività reali attraverso il Private Equity

Tutti noi investitori, risparmiatori e consumatori siamo emotivamente coinvolti dall'ambiente: metodo per restare immunizzati dall'elevata volatilità dei mercati

Continua

Incentivi e opportunità della Disciplina dei Fondi Pensione Complementari

La Disciplina dei Fondi Pensione Complementari offre vantaggi ai lavoratori, ma anche notevoli vantaggi economici all’impresa

Continua

Costruire, l’operazione di erigere solidità... anche finanziaria!

Fin dall’antichità si sa che qualsiasi costruzione deve avere basi solide per resistere al tempo. Lo stesso vale per la gestione finanziaria

Continua

Incentivi e opportunità anche per figli e nipoti

Spese per l'università, per l'avvio di un'attività in proprio o per l'acquisto di una casa: come aiutare il futuro dei figli

Continua

Sfatiamo l'errato mito del rischio degli investimenti

Non investire equivale a non rischiare? Il fondo materasso è veramente privo di rischi? Ogni giorno corriamo rischi enormi e maggiori di quelli dei mercati finanziari

Continua

Liquidità in attesa di sicurezza

Il luogo comune dei soldi sotto il materasso non è solo un caso italiano bensì anche dell’Eurozona come lo è anche la sempre maggiore ricerca di sicurezza

Continua

Consulente finanziario, aspetti fondamentali della professione II

Il lavoro della consulenza è di costruzione della Relazione Cliente-Consulente. Non può non includere la solidità consolidata nel tempo della struttura del Consulente

Continua

Investimento immobiliare, il Real Estate

I benefici del Real Estate, le modalità di acquisizione degli immobili, l'ordinamento giuridico italiano. L'importanza della Pianificazione Finanziaria

Continua

Cosa sono gli Investimenti Alternativi

Strumenti finanziari illiquidi fino a ieri destinati a investitori istituzionali e specializzati. Dotati di bassa correlazione con azioni ed obbligazioni

Continua

La consulenza finanziaria è soprattutto "incontro", quindi,"relazione"

Il tempo c’é. Il tempo è uguale per tutti. Abbiamo tutti, da sempre, 168 ore alla settimana da poter sfruttare ottimamente in una relazione di fiducia

Continua

La base della pianificazione finanziaria

Il monitoraggio periodico del bilancio familiare e la pianificazione finanziaria ti permetteranno di identificare e ridurre eventuali sprechi

Continua

Esistono “ragioni per non investire”?

Come investire: il problema della “miopia finanziaria” e del restare coinvolti dalle notizie del giorno

Continua

La professione del consulente finanziario III

Costanza, Preparazione e Studio: tre elementi importanti della Professione che vengono prima del prodotto e del servizio

Continua

Com’è cambiato il mondo, la finanza e il modo di investire

In trent'anni si è assistito a enormi cambiamenti. Ecco come investire oggi

Continua

Consulenza finanziaria Umana o Virtuale?

La Relazione Umana è l’unica ancora in grado di mettere in risalto ogni nostro aspetto quotidiano in conflitto sano con l’algoritmo

Continua

Il mondo della finanza

Il mondo di tutti noi, dei nostri sacrifici, dei nostri risparmi, dei nostri investimenti e delle nostre spese. Una necessaria nuova prospettiva

Continua

Emozioni in finanza

Vi siete posti degli obiettivi? Avete emozioni?

Continua

I 6 personaggi fondamentali ai tempi della crisi globale 2020

Ascoltiamo la pancia e le nostre emozioni tout court, non importa se queste ci fanno perdere soldi, oppure ascoltiamo il bravo Consulente Finanziario?

Continua

Tempo ed Epoca: il Mondo non finisce, continua...

Qualsiasi sia il tempo nell’epoca in cui ci si trova ci sono elementi alcuni comunque validi, alcuni altri da rivedere, revisionare o cambiare

Continua

La fondamentale necessità di un'efficace Task-Force

Ristrutturazione e Riorganizzazione amministrativo-finanziaria, produttiva valorizzazione delle risorse.

Continua

I cerchi della comunicazione anche in finanza

Ruolo sociale del Consulente Finanziario è anche quello di completare correttamente il puzzle di concetti e strumenti utili a costruire solidi progetti di investimento

Continua

Modello di servizio della consulenza finanziaria: concreta reciprocità

Il Service Agreement, o patto di servizio, è necessario per il consulente finanziario così come per il medico

Continua

Lavoro e Tecnologia: nella Consulenza Finanziaria l'umano non può mancare

Listino prezzi/costi dei momenti difficili che sono anche quelli più propizi sotto diversi aspetti, non solo quello del rendimento

Continua

BTP Italia: ecco perchè e per chi è conveniente

Il nuovo BTP Italia a 5 anni offre una cedola reale del 1,4% e si presenta vantaggioso per diverse ragioni

Continua

Finanziamenti agevolati nell'era del Covid

Come fare a districarsi nella giungla di decreti per valutare erogazioni del credito alle imprese molto competitive

Continua

Covid-19, crisi epocale e globale: l'importanza della gestione e della cultura finanziaria

La priorità ora è iniziare a costruire piani di investimento che consentano di risolvere i problemi di liquidità causati dal lockdown

Continua

Le cinque F quotidiane: Fisco, Finanza, Fortuna, Fare e Fiducia

Giugno è il mese dell'appuntameto col Fisco, ma anche quello per comprendere l'effettiva situazione delle nostre finanze

Continua

Virus, Referendum 2020, Instabiltà politica

Abbiamo trascorso mesi che ci hanno messo alla prova: cosa si è imparato o non imparato?

Continua

Comprare casa e intestarla ai figli, quali rischi?

Gli aspetti di cui tenere conto per chi acquista un immobile e lo intesta al figlio o ai figli sono diversi e importanti, da non sottovalutare

Continua

Il Consulente Finanziario, l'Architetto delle Scelte

Senza progettazione non si realizza nulla che valga, che gratifichi

Continua

XXISecolo: tra inglesismi,francesismi,germanismi: dove saremo domani?

Si sente tanto circa la necessità di stimolare il risparmio per utilizzarlo per costruire, investire in un mondo migliore ma solo tante parole.

Continua

Tredicesima 2020: quando arriva e come si calcola? Quesiti e risposte

Dicembre, il periodo della mensilità natalizia per 34 milioni di italiani. Come contribuire a dare ulteriore valore a questi soldi?

Continua

Qual è il vero Ruolo e compito del Consulente Finanziario?

Il vostro Consulente Finanziario vi sta solo accontentando o vi sta effettivamente dando un Servizio Top e non di pura vendita?

Continua

"Italia piccola"

Gianni Rodari insegna e fa riflettere su cosa siamo, quanto abbiamo e come stiamo

Continua

Tra progetti e desideri c’è di mezzo ...

Una start-up, potenziale impresa che intende fare il salto di qualità in un mercato esistente e saturo grazie alla capacità di trovare l’elemento di differenza, ma...

Continua

Costi e oneri bancari e costi e oneri fiscali: differenza importante

Prestazione coattiva di carattere pecuniario dovuta dal soggetto passivo in un dato rapporto ex legge con il presupposto di fatto legislativamente stabilito

Continua

Non aspettare il Mr. Right Moment

Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori .. (Fabrizio de Andrè)

Continua

Combattere per crescere, far crescere e sostanzialmente crescere

La necessità di fondamenta solide per sopravvivere e costruire

Continua

Mister e Master, la comunicazione efficace

Spunto di conversazioni quotidiane per la ricerca di miglioramento

Continua

Consulenza e mercati

Importanti punti su cui riflettere per comprendere la professione del consulente finanziario

Continua

Ecco 7 strategie di crescita per il consumatore

Breve lista utile per scegliere con consapevolezza senza contagi provenienti dal noto “Mar Internet”

Continua

Consulenza patrimoniale: la professione vera, genuina e sincera

Una storia è una storia, la verità si incontra soltanto attraverso la concreta relazione

Continua

Europei 2021: calcio e borse

Emozioni vs. correlazione risultati e andamento delle Borse

Continua

Numeri da capogiro ma possibili

È necessario iniziare ad acquisire consapevolezza e affidarsi al Consulente Finanziario che svolge l’attività con passione

Continua

Una Storia Gentile

Ognuno è libero di scegliere, scegliere persino il male che viene dal continuo negare ...

Continua

Storie o verità nel XXI secolo

Ogni epoca ha seguito modelli fondati su credenze. Quanto quelle credenze o quei modelli sono ancora validi?

Continua

Il valore e l'importanza della persona

Psicoterapia e consulenza finanziaria per il benessere della persona

Continua

Sicurezza, garanzia o serenità?

“Saggio chi non punta solo alla garanzia, prima si deve puntare alla serenità propria e dei cari: serenità e sicurezza sono fondamenta di garanzia di vita rispettabile"

Continua

Il ruolo del consulente finanziario

Quel salvadanaio dinamico per il valore del tuo stipendio, dei tuoi soldi

Continua