Obbligazionario emergente


I perché di un sì...
Obbligazionario emergente
Abbiamo notato che nello scorso anno questa asset class è uscita indenne dal rialzo dei tassi americani e che l'obbligazionario emergente in valuta locale ha sovraperformato quello in dollari.
Perche' andrebbe, quindi, mantenuta una certa porzione di obbligazionario emergente?
Cercherò di dare alcune ragioni...
La crescita mondiale abbastanza sincronizzata continuerà, con la differenza che il potenziale di crescita degli emerging e' parecchio superiore a quello delle economie avanzate: i mercati emergenti hanno vissuto un arco temporale di importanti riforme strutturali andando a ridurre i deficit delle partite correnti.
I differenziali di rendimento tra emergenti e avanzate sono vicini ai massimi degli ultimi 5 anni ed è quindi plausibile che quest'anno lo spread suddetto andrà a restringersi.
A livello di ciclo del business gli emergenti si trovano in una fase ancora media del ciclo economico, a differenza degli Stati Uniti che si trovano in una fase pre finale/finale.
Perchè, quindi, emerging bonds?
Perché rappresenta ancora solo circa il 16 % del l'obbligazionario globale, quindi, intravvedo ampi spazi per nuove emissioni ...e ricordiamoci che la maggioranza degli investitori è ancora sottopesato su questa asset class, non è un mercato "over booked".
I suoi rendimenti medi viaggiano sul 5-6% soprattutto confrontato con quasi un 60 % dei bond globali che scambia sotto il 2%.
Un altro elemento di diversificazione potrà essere comprare emerging bond funds espressi in valuta locale, quindi, non coperti dal rischio cambio, ricordando che circa il 60% comunque del debito in valuta locale ha rating investment grade, quindi rating medio alto.
Sarà lavoro del consulente finanziario valutare ogni singolo caso ed eventualmente introdurre nel portafoglio obbligazionario del proprio cliente una percentuale di emerging bonds (coperti e-o non coperti) con l'attenzione sulla volatilità complessiva di portafoglio e sugli orizzonti temporali personali che questa aggiunta comporterà.

Articolo del:


di dott. Andrea Poggi

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse